rotate-mobile
Attualità Poggioreale

Centro Direzionale, un museo a cielo aperto di arte contemporanea per il rilancio della zona

Il Consiglio comunale di Napoli ha approvato all'unanimità un ordine del giorno che impegna sindaco e giunta a prevedere un tavolo tecnico per la realizzazione

Il Consiglio comunale di Napoli, nel corso della seduta di lunedì, ha approvato all'unanimità un ordine del giorno per l'istituzione di un sito museale all'aperto per riprogrammare le funzioni del Centro Direzionale. Ad avanzare la proposta è stato il consigliere Gennaro Demetrio Paipais.

“Con questo odg - afferma Paipais - si impegna la giunta a costituire un tavolo tecnico tra amministrazione ed associazioni sul rilancio del Centro Direzionale anche attraverso l'arte. L'idea, formulata da Aldo Brandi, presidente di Direzionapoli e recepita dall’aula, prevede la possibilità di allocare opere artistiche anche al Centro Direzionale per attrarre turismo anche in un’area della città purtroppo da anni destinata al degrado. L'obiettivo é di rendere attrattivo il Centro Direzionale, anche dal punto di vista culturale, artistico e turistico e di favorirne, contestualmente, la  riqualificazione delle aree”.

A sostenere la proposta di Paipais anche i consiglieri Mariagrazia Vitelli, Luigi Carbone, Gennaro Esposito, Gennaro Rispoli e Flavia Sorrentino. Per Vitelli accendere i riflettori sul Centro Direzionale è importante anche per la struttura morfologica di tutta l'area che si presta ad accogliere opere artistiche che la nostra comunità vanta. Gennaro Esposito ha evidenziato l'indubbia valenza culturale, turistica ed urbana della proposta al fine di  valorizzare un'area strategica della città sul piano urbanistico e culturale.

Gli interventi di allocazione di opere artistiche, ha sottolineato il consigliere Gennaro Rispoli, dovranno però tenere conto della geometria dei giardini, delle guglie della chiesa e del globo dell'uomo vitrupiano posto al centro. La proposta era già stata approvata ad agosto dalla Commissione Cultura, presieduta da Luigi Carbone, il quale ha ribadito l'importanza di animare il Centro Direzionale attraverso l'arte riconoscendone il ruolo di volano di rigenerazione urbana e di fucina di valorizzazione dell'espressività delle nuove generazioni. La consigliera Flavia Sorrentino ha proposto anche un allargamento della proposta ad un altro sito di interesse culturale strategico per la città: il museo PAN. 

Sulla proposta il vicesindaca e assessore all'Urbanistica Laura Lieto si è espressa favorevolmente, evidenziando come il Centro Direzionale sia al centro delle strategie dell'amministrazione sia dal punto di vista urbanistico che culturali: solo nelle festività natalizie e durante l'estate scorsa si sono tenuti grandi eventi per una rivitalizzazione di tutta l'area. Riguardo al PAN, la vicesindaca ha ricordato che l'amministrazione ha destinato risorse per lavori di riqualificazione che avranno inizio ad ottobre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro Direzionale, un museo a cielo aperto di arte contemporanea per il rilancio della zona

NapoliToday è in caricamento