rotate-mobile
Attualità

Raiz e l'addio a sua moglie Daniela: "Grazie vita mia"

Le parole dell'artista dopo la morte della sua compagna di vita: "Nella tragedia - scrive - ringrazio il Cielo per aver avuto l’onore di condividere con lei tredici anni di vita. Una lunga giornata di sole senza una nuvola"

“Una donna di valore, chi la troverà? Il suo valore è superiore a quello delle perle”. Cita la bibbia, Raiz, nel post in cui saluta pubblicamente per l’ultima volta sua moglie Daniela, spentasi nei giorni scorsi.

Quelli dei Proverbi (31:10) sono - spiega il cantante degli Almamegretta - “i versi che mi hanno suggerito l’inizio di ‘Fa ammore cu’mme’ (‘perla chiù d’e perle’)”.

“Quella donna io ho avuto la fortuna di trovarla - va avanti l’artista - sebbene nella tragedia ringrazio il Cielo per aver avuto l’onore di condividere con lei tredici anni di vita. Una lunga giornata di sole senza una nuvola. Mi lascia una figlia, che cercherò di crescere alla luce del suo esempio”.

“Grazie Daniela, grazie vita mia - conclude Raiz - Grazie a tutti voi che siete venuti ieri a salutarla, il vostro amore ha sicuramente passato le sette volte celesti per arrivare fino a lei”.

Il post di Raiz è accompagnato dalla lettera ebraica Dalet, che ha tra i suoi vari significati l'uscita verso il trascendente.

La dedica

Raiz aveva dedicato a sua moglie Daniela Shualy un post pochi giorni fa, in occasione dell’ultima puntata di Mare Fuori (serie in cui l’artista recita e di cui ha scritto le musiche). “Quanno ‘o veco, nun ‘o credo, nun me pare overo ca ‘a cchiù bella d’e Quartieri fa ammore cu’ mme - aveva scritto - Stasera su Rai 2 h 21.00 finale di stagione per Mare Fuori 4. La mia dedica personale va a Daniela Shualy, madre della mia rosa Lea e amore di una vita”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raiz e l'addio a sua moglie Daniela: "Grazie vita mia"

NapoliToday è in caricamento