rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024

Folla per l'inaugurazione di Mondadori in Galleria. Dopo 24 ore la chiusura temporanea | VIDEO

I cittadini felici per l'apertura in libreria che ha in calendario eventi culturali, cinematografici e degustazioni engastronomiche. Oggi, però, la delusione di chi è andato apposta in Galleria Umberto trovandola chiusa per problemi tecnici

"Wow! Non me l'aspettavo così bella!", commenta una ragazza che è appena arrivata alla Galleria Umberto di Napoli per l'attesa apertura di Mondadori Bookstore | MA. Ha spazi enormi e in tanti non se l'aspettano così grande, tanto da sembrare un labirinto di libri. Soprende e a molti piace perdersi negli angoli di quei 1.000 metri quadrati con i suoi 148.000 volumi dai grandi classici ai best seller. 

Si cammina tra le sezioni dedicate a Napoli o Just Comics, che farà perdere la testa ai nerd e appassionati di fumetti per la vasta raccolta, senza stare stipati come sardine anche in quel primo pomeriggio di inaugurazione, dove più di 600 persone sono arrivate per sbriciare in circa tre ore. Qualcuno già si  rilassa a leggere qualche pagina seduto in quei confortevoli divani e poltrone gialli, altri, invece, già fanno i primi acquisti relazionandosi con il personale, la maggior parte composto da giovani. 

Si ciondola qua e là e si scopre qualcosa di nuovo trovandosi dinanzi a We are Junior che include libri per bambini, giochi didattici e fiabe illustrate per stimolare la fantasia dei più piccoli, mentre gli appassionati di musica e cinema tanno nello spazio dedicato alla selezione di cd, vinili e dvd per passare in rassegna titioli e artisti.

La gente già approfitta per provare un frugale aperitivo al book buvette che presto partirà con l'enodegustazioni, diventando la prima libreria a Napoli che organizerà degustazioni.

Oltre alle tradizionali presentazioni di libri e firmacopie, già sono in cantiere degli eventi che ospiteranno i personaggi più importanti del panorama artistico locale, nazionale e internazionale. Tra l'altro potrebbero anche esserci presentazioni cinematografiche e programmare delle proiezioni di film e documentari.

Insomma, si è fatta attendere per lunghi mesi affascinando chi entra in linreraira con la filosofia di fusion concept, ispirato alla civiltà giapponese e tradotta architettonicamente  con mobili alti che riprendono la naturale linea dei tronchi degli alberi, ricreando una galleria che avvolge il visitatore e lo invita a respirare la cultura e a farla propria, stimolando e soddisfacendo le curiosità. Unito a bonsai e sansevierie - scelta non casuale, in quanto depurano l’aria dal benzene -, tutto all'interno della libreria richiama natura ed ecosostenibilità: dalle lampade agli accessori di design, dalle scelte architettoniche alla qualità dei materiali - legno di pioppo marino e ferro riciclato, le idropitture ecologiche, usate per le pareti, sono capaci di ridurre l’80% della formaldeide libera nell’ambiente e le pavimentazioni galleggianti garantiscono un minor impatto ambientale nella messa in opera di tutti gli impianti.

La libreria affaccia sul Teatro Salone Margherita , lo storico café-chantant, diventa l'oggetto prediletto per scattare foto e selfie da pubblicare sui social dagli avventori del bookstore. Gli arredi, infatti, si armonizzano con l’atmosfera liberty del luogo, rispettando gli elementi architettonici del tempo e coniugandoli alla filosofia aziendale del MA: eco friendly, smart e young. Il concetto filosofico di matrice nipponica può essere interpretato come intervallo. 

“Il progetto Galleria rappresenta la massima espressione della nostra filosofia: porre la cultura e l’arte, in tutte le forme espressive, al centro della natura e avvicinarla il più possibile alle persone, soprattutto ai giovani. L’obiettivo è regalare questa deep emotion e lasciare tutti liberi nei propri percorsi e scelte culturali, ma anche, viceversa, di affidarsi e farsi consigliare dal nostro staff preparato di librai. Napoli è la città ideale per questo ambizioso progetto in quanto i napoletani sono lettori appassionati", dichiara Antonio Serpe, chief retail officer delle librerie Mondadori Bookstore | MA Italia.

La chiusura dopo neanche 24 ore

Tutto è perfetto per accogliere tutti i giorni dalle 10 alle ore 20 le persone che potrebbero venire da Mondandori | MA anche per free coworking hub e reading space riservate alla lettura e allo studio come qualsiasi luogo dalla vocazione e ambizione internazionale che si rispetti ha tra le sue mura. Non è un caso Mondadori |MA vuole essere ben oltre una libreria, ma ha come obiettivo diventare un polo culturale accessibile e fruibile da tutta la comunità partenopea anche grazie al ricco calendario di eventi che propone, fin da subito, alcuni importanti nomi del mondo della cultura.

I cittadini sono sinceramente entusiasti di questa nuova apertura. In questo primo weekend già in tanti avrebbero voluto approfitare per trascorrere il tempo libero, peccato che sono stati delusi trovandosi di fronte le sue porte chiuse.

Dopo neanche 24 ore dall'inaugurazione è arrivata a sorpresa la chiusura momentanea. Non sono state date spiegazioni dettagliate a riguardo sulle ragioni di questo stop improvviso.

La versione ufficiale data dal gruppo di Mondadori | MA è che si è deciso di chiudere temporanemente per dei problemi tecnici che si sono presentati e, quindi, la direzione ha preferito affrontare la situazione, chiudendo ancora per qualche giorno per effettuare verifiche risolutive.

Video popolari

NapoliToday è in caricamento