rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità

Le lacrime di Massimo Ranieri a Domenica In: "La vita senza i genitori è vuota"

"Manca il respiro. Quando ci sono non gli diamo la giusta importanza”

Ospite di Domenica In Massimo Ranieri ha affrontato numerosi temi legati sia al passato che al futuro. L'artista ha dato aiuto a tutta la famiglia sin da giovane grazie ai soldi guadagnati. “La mia grande fortuna è stato avere mio padre accanto, mi ha tenuto sempre con i piedi per terra. E' stato il mio primo ammiratore. Aveva questo animo nobilissimo, di una dolcezza infinita. Quando era al riformatorio suonava la tromba, infatti ha fatto un disco con me. Ho iniziato a lavorare a 7 anni, oggi chiamerebbero i carabinieri", ha affermato.

La mancanza dei genitori

“Non si può capire la mancanza di questi pilastri quando vanno via. Poi ti porti appresso questo senso di colpa, quando vengono a mancare ti manca la terra sotto i piedi, ti manca l’appoggio. Mi mancano tanto", ha detti il cantante, prima di scoppiare in lacrime davanti a Mara Venier. “La vita è vuota senza di loro, manca il respiro. Quando ci sono non gli diamo la giusta importanza”.

Sanremo

Ranieri non sarebbe dovuto andare a Sanremo con “Perdere l’amore”, ma con un altro brano."Un angelo mi mise la mano sulla spalla dicendomi che sarebbe dovuta essere quella canzone”. Con quella canzone, ritenuta una delle più belle di sempre del Festival, Ranieri vinse. L'artista tornerà quest'anno a Sanremo in gara con una canzone che qualcuno dice possa essere bella proprio come "Perdere l'amore". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le lacrime di Massimo Ranieri a Domenica In: "La vita senza i genitori è vuota"

NapoliToday è in caricamento