menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il grande cuore dei napoletani: raccolti 60mila euro nella Walk of life

Oltre seimila cittadini hanno corso la maratona per sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare

Si è conclusa ieri, domenica 31 marzo, l’ottava edizione della Walk of Life, la maratona a sostegno della ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare promossa da Fondazione Telethon, che ha visto protagonisti migliaia di cittadini, adulti, bambini, famiglie, podisti professionisti e amatoriali, scesi in piazza per lanciare un forte messaggio di speranza e raccogliere fondi per la ricerca.

Più di 6.000 i partecipanti e circa 60mila euro raccolti nell’edizione di quest’anno, una risposta importante dal capoluogo campano, che già nelle edizioni precedenti aveva popolato la maratona. Anche quest’anno Napoli si è distinta non solo per la passione, il calore e il colore che la contraddistinguono come città d’arte e di cultura in tutto il mondo, ma anche per la sua tradizione sportiva e per la grande sensibilità dimostrata nei confronti della Fondazione e della ricerca, per aiutare tutte le persone con una malattia genetica rara e le loro famiglie.

Si tratta dell’ottava edizione della maratona, che dal 2012 vede ogni anno migliaia di persone riunite in piazza per diffondere un forte messaggio di speranza e raccogliere fondi per la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare. L’evento ha compreso quest’anno una passeggiata non competitiva di tre km, ma anche una gara podistica competitiva di 15 km (Caracciolo Gold Run). A partire dalle 10.00 del 30 marzo è stato aperto il Villaggio della Walk of Life, animato fino a sera da musica, sport e attività ludiche per i più piccoli, e dove è stato possibile informarsi sul percorso di ricerca di Fondazione Telethon verso la scoperta di cure e terapie per le malattie genetiche rare, presso lo stand dei ricercatori dell’Istituto Telethon di Genetica e Medicina (Tigem) di Pozzuoli.

La giornata di domenica 31 marzo, invece, è iniziata da piazza del Plebiscito con il raduno di tutti i partecipanti alla corsa competitiva e alla passeggiata non competitiva di tre km, dando vita insieme a un colorato corteo per lanciare, all’insegna dello sport, un messaggio di solidarietà e soprattutto di sostegno alla ricerca scientifica. L’iniziativa è stata resa possibile grazie al sostegno del Gruppo Ferrarelle, BNL Gruppo BNP Paribas e del Centro Commerciale Jambo 1. I fondi raccolti andranno a sostenere la ricerca sulle malattie genetiche rare di Fondazione Telethon che dal 1991 a oggi ha investito in ricerca quasi 500 milioni di euro, ha finanziato oltre 2.620 progetti con più di 1.600 ricercatori impegnati e più di 570 malattie studiate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cura della persona

    Come usare il blush per riequilibrare la forma del viso

  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento