rotate-mobile

De Laurentiis ai Quartieri: "Avrei protetto Diego dalle tentazioni"

Il presidente del Napoli ha reso omaggio al murales di Maradona nel giorno dell'anniversario della sua morte: "Aveva il viso di un attore. Che peccato non averlo con noi"

"Vengo criticato per eccessiva rigidità verso i calciatori, ma credo che i calciatori vadano protetti dalle troppe tentazioni". Aurelio De Laurentiis ha fatto visita al murales di Diego Armando Maradona ai Quartieri Spagnoli. Il presidente del Napoli ha osservato a lungo la raccolta di oggetti, fotografie e maglie del Pibe de oro, divenute quasi reliquie per i napoletani e per il resto del mondo che ha amato il campione argentino. 

"Chi mi ha preceduto ha avuto il merito di sceglierlo e portarlo qui. Ma i calciatori vanno protetti dalle tentazioni". Se non è una frecciata a Corrado Ferlaino poco ci manca. Il priduttore cinematografico si è poi soffermato sulla figura di Maradona: "Aveva il volto di un attore, ma non posso dire che somigliasse a un attore in particolare. Lui è unico, è il Pibe de oro. E' straordinario quello che scatena nella gente. Ci sono 300 argentini che sono venuti qui in aereo, nonostante il Covid e nonostante i costi. Questo credo sia il segno più grande di un amore incondizionato". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

De Laurentiis ai Quartieri: "Avrei protetto Diego dalle tentazioni"

NapoliToday è in caricamento