rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Attualità

Linea 10 Napoli-Afragola, De Luca: "Opera straordinaria destinata a cambiare volto del territorio"

Firmato a Palazzo Santa Lucia il protocollo d'intesa tra Regione Campania, Comune di Napoli e Città Metropolitana per la realizzazione dell'opera

Presso a sala "De Sanctis" di Palazzo Santa Lucia, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ed il sindaco di Napoli e della Città Metropolitana Gaetano Manfredi, hanno firmato il protocollo d'intesa tra i tre enti locali per la realizzazione della Linea 10 della Metropolitana di Napoli (Afragola-Napoli).

"È un impegno che avevamo assunto. Quattro anni fa siamo partiti con una progettazione che ci ha consentito poi di candidarci a questo finanziamento. È un'opera straordinaria, vale due miliardi di euro. Facciamo il collegamento tra la stazione alta velocità di Afragola e quella di piazza Garibaldi a Napoli, dell'aeroporto di Capodichino, di piazza Carlo III. Ovviamente dobbiamo adesso bruciare i tempi, acquisire i pareri ambientali, quelli delle soprintendenze. L'obiettivo è di andare in gara a metà del prossimo anno e di avere poi il completamento del finanziamento per un altro mezzo miliardo di euro. Mi pare davvero una di quelle opere destinate a cambiare il volto di tutto il territorio, soprattutto a dare un servizio a una parte della Campania che è estremamente popolosa. Noi contiamo di avere quasi 200mila viaggiatori al giorno e oltre 40 milioni di viaggiatori l'anno", ha spiegato De Luca a margine della firma del protocollo. 

Come soggetto attuatore è stato scelto Eav a cui, ha spiegato De Luca, "da oggi passano tutte le competenze operative, per quanto riguarda il completamento della progettazione. Devono arrivare altri fondi: per adesso sono finanziati tre lotti da un miliardo e mezzo di euro. Sono fiducioso, una volta che l'opera parte, arriveranno anche i fondi. Ma è chiaro che bisogna fare 'la corsa'. Noi abbiamo già dato indicazione ad Eav, quando fa le gare, di prevedere il triplo turno: con la Regione andremo avanti sempre così, si lavora anche di notte come capita in Germania. Ovviamente parliamo di cantieri non in aree urbane o nel centro delle città, ma dove non ci sono interferenze con i residenti bisogna lavorare anche di notte. Partiamo e vediamo dove arriviamo, io sono fiducioso".

Per vedere i primi treni, da quando aprirà il cantiere, "ci vorranno almeno due anni. Si andrà avanti per lotti funzionali", ha concluso il presidente della Regione Campania. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Linea 10 Napoli-Afragola, De Luca: "Opera straordinaria destinata a cambiare volto del territorio"

NapoliToday è in caricamento