rotate-mobile
Attualità

Sindacalista licenziato: bufera sul Centro di terapie

La denuncia della Cgil: "Pretestuosi motivi disciplinari dopo aver perso una causa"

Un delegato sindacale Fp Cgil di un noto centro convenzionato di fisioterapie sarebbe stato licenziato dall’azienda per pretestuosi motivi disciplinari. La denuncia arriva direttamente dalla sigla che informa come "...il licenziamento sia arrivato poche settimane dopo che l’Azienda ha perso una causa per comportamento antisindacale, mentre è in essere un vasto contenzioso legale che, ad oggi, ha sempre visto soccombente il centro”.

La nota della Cgil è firmata dal segretario generale Fp nazionale, Serena Sorrentino, e da quello regionale, Alfredo Garzi, oltre che dal segretario generale della Cgil Napoli e Campania, Nicola Ricci:  "L’atteggiamento dell’azienda - si legge - è reso ancora più grave dal fatto che il centro in questione opera in regime di convenzione con il servizio sanitario regionale della Campania e che, per questo, dovrebbe essere obbligato a rispettare le più elementari regole che normano il sistema delle relazioni sindacali e dei diritti del lavoro”. 

Dai dirigenti della Cgil massima solidarietà al lavoratore: “Le segreterie ritengono inaccettabile il complessivo atteggiamento assunto da tempo dal centro e, con esso, il licenziamento posto in essere chiedendone l’immediato ritiro, in quanto assolutamente immotivato e illegittimo. Ove mai fossero dimostrati i motivi di doglianza dell’Azienda, non vi è alcuna proporzione tra l’eventuale comportamento del delegato e la sanzione adottata. Il sindacato - conclude il comunicato - non può tollerare il silenzio delle istituzioni: l'Asl e la Regione Campania devono intervenire garantendo il ripristino di una condizione di normalità in una struttura al centro di numerose denunce e che fa molti utili vivendo esclusivamente di finanziamento pubblico. La reazione della Fp Cgil sarà durissima: non resteremo fermi di fronte a questo attacco deliberato e sconsiderato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacalista licenziato: bufera sul Centro di terapie

NapoliToday è in caricamento