menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Ho perso 40kg e sono rinata". La storia di coraggio e cambiamento di Cira Celotto

Cira, oggi stimata personal trainer, ha raccolto la sua storia in un libro dedicato alle donne

Ha perso quasi 40 kg per recuperare non solo la sua femminilità, ma anche e soprattutto l’autostima. Questa è in sintesi la storia di Cira Celotto, personal trainer della palestra “Le Ali di Scampia”. La sua storia è racchiusa nel libro “La Donna con le ali – una storia di cambiamento e di coraggio”, edito da Giammarino Editore di Napoli e scritto a quattro mani con Alberto Guarino.: una storia di resilienza, di chi cade e si rialza, è la storia di una donna che trasforma la sofferenza in coraggio, la malinconia in desiderio di riscatto, e la mette al servizio degli altri.

Il libro è autobiografico e racconta una storia di cambiamento e di coraggio. Queste due parole, messe insieme, spesso spaventano, ma invece si dev’essere consapevoli che con coraggio il cambiamento è possibile. Questa è una cosa molto profonda e bella. Ho accettato il mio cambiamento che non è stato neanche radicale, ma sicuramente è stato ricercato con tutte le forze che avevo. Bisogna aprirsi al cambiamento e quando questo ci chiama bisogna accoglierlo con tutto se stesso”, ha detto Cira a NapoliToday.

"L'amor proprio prima di tutto"

Cira è stata capace, con coraggio e costanza, di “trasformare” il suo corpo, con la consapevolezza che solo questo non basta: “Diciamo che avere qualche chilo in più non vuol dire essere brutti. A me, ad esempio, mi dicono sempre che forse con qualche chilo in più stavo meglio. Il problema è che io non mi sentivo adeguata con quel corpo. L’importante è stare bene con se stessi, accettarsi e amarsi. Il fitness è importante, ma al primo posto va messo l’amor proprio. Io quei chili in più li vivevo male. Il mio disagio arrivava anche dagli ambienti che frequentavo".

"Mio marito fa il militare e, quindi, mi interfaccio sempre con persone ben curate , distinte, potremmo dire di un certo livello sociale. Ad un certo punto è scattata la paura, ad esempio, di poter perdere mio marito, di non essere all’altezza e quindi si è scatenata in me la voglia di cambiare”.

"Tenere viva la voglia di cambiamento"

Cira, che oggi ha due figlie di 15 e 9 anni, è arrivata a pesare fino a 92 kg. Una condizione fisica dovuta ad una cattiva alimentazione segnata anche da disagi economici famialiri. Poi il cambiamento che l’ha portata a raggiungere il diploma presso l’ASI (Associazione sportive sociali italiane) insegna Fitness, Pilates, Aerobica, integrazione sportiva “Trampolino elastico” e cura l’Alimentazione.

Circa 600 le ragazze che Cira segue. Delle vere e proprie sorelle acquisite che lei non abbandona neanche in piena zona rossa: “La chiusura delle palestre non ci ha fermate. Anche in zona arancione ci siamo allenate, seguendo tutte le precauzioni del caso, all’aperto. Poi è arrivata la zona rossa ed anche questa soluzione ci è stata tolta. Ma non ci arrendiamo. Continuiamo a confrontarci, soprattutto su aspetti alimentari, in dei gruppi privati. Le seguo h24 e non escludo che nei prossimi giorni si possa trovare una soluzione ‘a distanza’ per eseguire insieme alcuni esercizi. Teniamo viva questa voglia di cambiamento”.. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento