Martedì, 18 Maggio 2021
Attualità

De Giovanni, l'appello: "Riapriamo le librerie. Libri generi di prima necessità in questo momento"

Il pensiero del noto scrittore napoletano

"Mi sembra francamente assurdo che in questo momento sia consentita l’apertura dei negozi di elettronica, dei tabaccai, e che sia invece prescritta la chiusura delle librerie. Credo che i libri siano generi di prima necessità in questo momento". Maurizio de Giovanni, dai microfoni di "Linea Notte" su Rai Tre, lancia un appello per la riapertura delle librerie in questo periodo in cui gli italiani stanno riscoprendo l'amore per la lettura. 

"Le librerie vivono già un momento difficile. Non faccio questo discorso pro domo mea, perché i libri si vendono anche on line, ma è un discorso importantissimo per la protezione di un settore che è gravemente a rischio. Mi piacerebbe moltissimo, quindi, che si prendesse atto di questo e si facesse urgentemente qualcosa per riaprire le librerie. Non vedo motivi per tenerle chiuse", ha aggiunto lo scrittore napoletano.

"Uno degli effetti successivi alla fine di questa clamorosa emergenza potrebbe essere proprio il definitivo sopravvento del commercio on line sul commercio fisico, al dettaglio. Non so fino a che punto essere contento di questa evoluzione", ha concluso de Giovanni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Giovanni, l'appello: "Riapriamo le librerie. Libri generi di prima necessità in questo momento"

NapoliToday è in caricamento