rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Attualità

Il test di "IT Alert" non convince tutti: "Manda ancora di più nel panico le persone"

La consigliera critica duramente il nuovo sistema di allerta

Oggi, 12 settembre, alle ore 12.00 circa, in tutta la Regione Campania è stato testato il nuovo sistema nazionale di allerta alla popolazione. Il sistema ha inviato a tutti i cellulari presenti al momento nell'area geografica regionale un breve messaggio. Il sistema dela "sirena" emessa dai cellulari, però, non sembra aver convinto tutti, come la consigliera Maria Muscarà.

"Ha letteralmente spaventato centinaia di migliaia di cittadini Campani, e di altre Regioni d’Italia, con un suono istantaneo e fastidioso, bloccando tutti i cellulari ed avvisandoli della simulazione dell’app appartenente alla Protezione Civile, che si attiverebbe in caso di emergenze dal maltempo a cataclismi naturali, ma con quale invito, quello di restare a casa? Siamo in guerra e non lo sappiamo?", ha detto.

"Senza dare alternative e spaventando solo di più la popolazione con il senso di angoscia di cittadini che sperano non suoni mai quel dispositivo, a cosa serve? Su Carta esistono i piani di evacuazione per il Vesuvio, i Campi Flegrei, per la zona Rossa? E poi? Anziché mandare ancora di più nel panico le persone con un fischio assordante improvviso, con la serie “scappate”, ma dove, a casa?

Bisogna garantire delle condizioni di salvataggio per gli abitanti delle zone vulcaniche, bisognerebbe investire sulle sicurezze urbanistiche, per garantire in caso di maltempo che non crollino pali ed alberi non manutenuti per anni. Ricordate l’app “immuni”? Servì solo a spaventare le persone…per poi fallire miseramente”, ha concluso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il test di "IT Alert" non convince tutti: "Manda ancora di più nel panico le persone"

NapoliToday è in caricamento