rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Attualità Ischia

Rocciatori in azione sul monte Epomeo

Disgaggio dei massi in equilibrio precario, che saranno poi ceduti gratuitamente ai proprietari degli immobili interessati dalla frana assieme a pietre e tronchi

Avviato in mattinata l'intervento sui massi in bilico per la messa in sicurezza del versante di Casamicciola del Monte Epomeo a Ischia, il più colpito dalla frana del 26 novembre scorso. All'apertura ufficiale del cantiere, in piazzale Rarone, in località Celario, erano presenti il commissario delegato per l'emergenza Giovanni Legnini, il commissario prefettizio del Comune di Casamicciola Simonetta Calcaterra, Francesco Pirozzi per il Rup, il direttore dei lavori di Sma Campania Maria Laura Stefanizzi assieme ai tecnici e i rocciatori della Gheller.

Rocciatori in azione

Tutti i lavori saranno eseguiti da rocciatori, personale fortemente specializzato che in questa fase sarà impegnato nei primi interventi di messa in sicurezza del versante a monte del Celario. In particolare, dopo aver individuato le vie di accesso a monte della frana, si interverrà per il disgaggio dei massi in equilibrio precario e per il successivo trasporto in aree sicure. Si procederà quindi alla riprofilatura delle sponde di alveo e la frantumazione di blocchi tufacei di grosse dimensioni al fine del loro miglior trasporto e riutilizzo.

casamicciola-frana-08 at 15.33.42-2

Secondo la time-table, la primissima fase del programma di ripristino dovrebbe durare circa un mese. Nel frattempo la Sma ha già fatto partire la procedura di gara, che dovrebbe concludersi in due settimane, per la seconda fase, che riguarderà ancora gli interventi più urgenti sul Monte Epomeo. Per la terza fase, relativa alla messa in sicurezza del complesso sistema idrografico di monte, sarà necessario uno studio di fattibilità perchè - spiega una nota del commissario all'emergenza - le tecniche da utilizzare possono essere più di una. "Questa terza fase rientra fra quel gruppo di progetti fra i quali ci sono anche le importanti attività per il ripristino della funzionalità degli alvei - ha spiegato il Commissario delegato per l'emergenza, Giovanni Legnini – Sono già diversi i cantieri avviati e altri apriranno nelle prossime settimane. Sempre oggi è stata avviata l’attività di rimozione dei detriti dall'alveo Fontana e a monte di via Ombrasco. Abbiamo davanti un periodo di intensa attività e dobbiamo tutti lavorare per mettere in sicurezza l'isola e dare certezze ai cittadini". Nei prossimi giorni, ha annunciato inoltre il Commissario Legnini, sarà varata un'ordinanza che prevederà la cessione gratuita ai proprietari degli immobili del Comune di Casamicciola, dando priorità a chi è residente, dei massi, delle pietre e dei tronchi per le finalità di messa in sicurezza e anche per quelle energetiche. Nel provvedimento ci sarà anche un capitolo dedicato alla redazione del progetto definitivo della Ss 270 e l'avvio della procedura di fattibilità per la realizzazione del waterfront del porto di Casamicciola riutilizzando i materiali della frana del 26 novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rocciatori in azione sul monte Epomeo

NapoliToday è in caricamento