Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità Ischia

"Ad Ischia ho lasciato un pezzo di cuore. Vorrei viverci": le parole di una turista del Nord

Giulia è un'assidua visitatrice dell'isola e ci spiega cosa l'ha fatta innamorare di una delle perle del Golfo di Napoli

La sua dichiarazione d’amore per l’isola di Ischia ha fatto il giro del web, tanto da essere rilanciata anche dall’assessore al turismo della Regione Campania, Felice Casucci. Parliamo di Giulia Callisesi, turista romagnola che da anni frequenta l’isola verde. Giulia, con marito e figlio, ha raggiunto l’isola per sette volte in tre anni ed ha in programma un nuovo soggiorno nelle prossime settimane.

Ai microfoni di NapoliToday,  Giulia ha spiegato cosa la lega in maniera particolare ad una delle perle del Golfo di Napoli, parlando anche dei suoi punti di forza e dei pregiudizi che ancora sono in voga al Nord nei confronti del Sud.

Come è nato questo amore per Ischia?

Noi siamo andati in vacanza ad Ischia, la prima volta, tre anni fa. Io ho sempre preferito la montagna, ma quell’anno volevo cambiare un po’. Al Sud c’ero già stata, ma solo in Puglia e in Sicilia. In Campania mai. Così decisi di visitare l’isola per fare una cosa diversa dal solito. 

Arrivata ad Ischia mi ci è voluto un po’ di tempo per ambientarmi perché effettivamente è un po’ diversa da casa mia. Però dell’isola mi sono subito innamorata. La prima volta l’ho vissuta da turista, ma con il passare del tempo mi sono sempre più integrata. 

Prima grazie alla signora dell’alloggio, poi con le tante amicizie strette anche via social e poi concretizzate ad ogni mia visita. Gli isolani sono molto disponibili e non nascondo che sull’isola vorrei proprio viverci.

Parlando con gli isolani mi faccio raccontare la loro vita e mi sento proprio attratta dal loro modo di vivere la giornata, che è molto diverso dal mio. Io sono una persona di cuore e, quindi, sono rimasta impressionata dalla loro ospitalità e dalla loro gentilezza. 

Secondo la tua esperienza, ci dici tre punti di forza dell’isola?

Sono molto orgogliosi della loro terra e ci tengono a fartela conoscere. Gli isolani sono gentili con il mondo. Non sono persone che viaggiano molto, stanno volentieri sull’isola. Conoscono il mondo perché tutto il mondo è andato da loro. 

Poi, la vita sull’isola è molto tranquilla. Io la vivo quasi sempre a luglio e agosto, ma mi è capitato di andarci anche di inverno. Ci sono stata a dicembre e forse quella è stata la volta che mi è piaciuta di più. In quell’occasione ho potuto vedere la vita degli ischitani senza turismo di massa. 

Infine c’è la cucina. Loro producono dei prodotti eccezionali. Io, sapori così a casa mia non li sento. Loro amano il mare, ma anche tanto la terra e la coltivano anche nei posti impensabili. 

Mi pare di capire che Ischia sia un pezzo di cuore...

Ad Ischia ho lasciato il cuore, come si può capire dalle mie parole. Ma non c’è una motivazione specifica. Ad Ischia è tutto bello: i fiori, le strade, le case, il panorama. Avrà anche i suoi difetti, ma per me è tutta bella. Non riesco a trovare un punto negativo. ho scoperto l’isola anche in quei posti meno conosciuti.

Hai già programmato un ritorno sull’isola?

Ho in programma di tornaci tra tre settimane. Con mio figlio, ma senza marito perché è impegnato per lavoro. Per l’occasione vorrei poterci portare qualche giorno mia madre che ha espresso il desiderio di visitarla. 

Come hai trovato l’isola al tempo del Covid e come, secondo te, il nuovo decreto sul Green Pass potrebbe influenzarne “la vita”?

L’ho trovata ben organizzata. Sia l’anno scorso che quest’anno. Nonostante il fatto che non hanno lavorato per sei mesi, ho notato che ci tengono a rispettare le regole: sono molto fiscali, giustamente. Loro sanno fare il loro lavoro e, nonostante tutto, ci tengono a trattare bene il turista, ma non solo. Sono un grande esempio di positività e, sinceramente, sono ben felice di portare i miei soldi sull’isola, per aiutare i miei amici ischitani. 

Ci sono anche altri posti turistici, ma io sono innamorata dell’isola e sono felice di passarci le vacanze. Il Green Pass? Non saprei rispondere. Credo, però, che non dovrebbe influenzare particolarmente la vita sull’isola, almeno spero per loro. Le attività dispongono, infatti, di tanti spazi all’aperto. Io, personalmente, rare volte sono stata al chiuso. Spero, ripeto, che questa cosa non li danneggi.

Tu vieni dal Nord. Ci sono ancora pregiudizi nei confrotni del Sud?

Sì, c’è ancora pregiudizio. Nel 2021 c’è ancora pregiudizio verso il Sud. Purtroppo le persone ignoranti ci sono anche da noi e molte di queste sono razziste. Ci sono anche giovani che magari lo fanno come battuta, magari inconsapevolmente, ma non è pensabile che nel 2021 ci siano ancora tali pregiudizi. 

Io sono seguitissima sui social e spero di essere un buon esempio. Al Sud ci sono persone perbene, positive, che hanno un cuore grande. Il Sud è bellissimo e bisogna andarci. Tutti abbiamo dei difetti. Al Sud si sta bene, mentre tranquillamente posso dire che in altre località ho trovato persone chiuse e fredde. Io amo Ischia, in particolare, e la consiglio a tutti. Anzi, sono anche un po’ gelosa e spero sempre che me la trattino bene.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ad Ischia ho lasciato un pezzo di cuore. Vorrei viverci": le parole di una turista del Nord

NapoliToday è in caricamento