E' napoletano l'inventore della televisione privata: il Comune lo premia

 

Correva l'anno 1966 e Pietrangelo Gregorio fondava Telenapoli, la prima televisione libera, cioè privata, d'Italia. Partì da lui la rivoluzione che tolse il monopolio alla Rai e che avrebbe portato, poi, negli anni '80, all'avvento della televisione commerciale. Oggi, Gregorio è stato premiato dal Comune di Napoli come pioniere della comunicazione e dell'informazione, in occasione del suo 90esimo compleanno. L'ingegnere non fu soltanto il primo in ordine di tempo, raggiunse anche risultati notevoli, come la trasmissione del Festival di Sanremo a colori, quando la Rai era ancora ferma sul bianco e nero. 

Nonostante l'età, Gregorio, che vanta circa 300 brevetti registrati, continua a innovare. Il suo interesse, ora, si è spostato sul tridimensionale e lavora alla sperimentazione della tv 3D e dell'arte 3D: "Immaginate se tutti i musei potessero avere una Pietà di Michelangelo". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento