Trovato un donatore per il piccolo Gabriele

Per il piccolo era stata lanciata una gara di solidarietà lo scorso maggio

È stato trovato un donatore compatibile per il piccolo Gabriele, bimbo affetto da Sifd, anemia sideroblastica, malattia rarissima (il suo è l'unico caso conosciuto in Italia) che comporta l'immunodeficienza delle cellule B, febbri periodiche e ritardi dello sviluppo. Per il bimbo era stata lanciata una gara di solidarietà con gazebo in varie città, a Napoli in piazza Dante lo scorso 24 maggio, per trovare un donatore di midollo osseo compatibile.

Sono stati i genitori Mena e Cristiano, tramite la pagina Facebook "Gabry Little Hero", a dare la notizia: "Sembrerebbe che ci sia un donatore compatibile - hanno scritto - non ci è dato sapere se questa persona sia stata contagiata dalla storia di Gabry o dal contagio di qualche altro piccolo eroe. L'importante è che ci sia, e che sia quell'1 su 100.000 che stavamo cercando piazza per piazza".

A luglio scorso i medici avevano comunicato ai genitori di Gabriele che la terapia biologica alla quale era sottoposto stava funzionando e stava contenendo la malattia, allontanando l'ipotesi del trapianto. Ad agosto però è giunta la cattiva notizia: la malattia continuava a farsi avanti e il trapianto di midollo osseo si è reso nuovamente necessario. "La notizia è stata dura - scrivono - ma è stata accompagnata anche da un'emozione enorme: sembrerebbe che ci sia un donatore compatibile".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Riso e verza: la vera ricetta napoletana

  • Allerta meteo prorogata fino alle 14 di domani: l'avviso della Protezione civile

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

Torna su
NapoliToday è in caricamento