rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Attualità

Manfredi: "Per festa scudetto spontanea c'è un problema di ordine pubblico. A giugno festa policentrica in tutti i quartieri"

Il sindaco di Napoli parla dell'organizzazione dei festeggiamenti per il possibile terzo scudetto azzurro: "Il nostro obiettivo è tutelare in primo luogo la sicurezza dei cittadini e garantire un'espressione di gioia"

Con il Napoli che, complice un sostanzioso vantaggio in classifica sulle inseguitrici, veleggia verso un sempre più che probabile terzo scudetto, in città cresce la febbre per quelli che potrebbero essere i festeggiamenti.

Comune, Prefettura, Questura e calcio Napoli sono già da tempo in contatto per prepararsi al meglio e permettere alla città di festeggiare nel migliore dei modi ed in sicurezza. Una festa organizzata, con un palco principale (in piazza Plebiscito) e tanti altri palchi con maxischermi in altri quartieri cittadini dovrebbe tenersi il 4 giugno, al termine del campionato. "E' una cosa che abbiamo deciso insieme alla Prefettura, perché è chiaro che da un lato ci sarà una festa spontanea, un entusiasmo spontaneo nel quale chiaramente c'è un problema di ordine pubblico ma anche di responsabilità dei cittadini. Dall'altro c'è questa festa che probabilmente sarà il 4 giugno, per una scelta fatta anche da parte mia di coinvolgere tutta la città. Sarà una festa policentrica, avrà un palco in ogni municipalità, oltre al palco centrale", ha spiegato il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, parlando a margine dell'inaugurazione della 14esima edizione di EnergyMed.

"Poi - ha proseguito il primo cittadino - c'è un problema ovviamente di gestione degli spazi e degli accessi, che è sotto l'egida della Prefettura e della Questura. Noi stiamo lavorando con loro per garantire la massima partecipazione in sicurezza. Questo è il nostro obiettivo e cercheremo di farlo nel miglior modo possibile, per tutelare in primo luogo la sicurezza dei cittadini e garantire un'espressione di gioia che è quella che tutti quanti noi vogliamo".

La contemporaneità tra il Comicon e Napoli-Salernitana

"Noi ci dobbiamo abituare ad avere una città dove in cui ci saranno tanti eventi in contemporanea. Napoli è tornata ad essere centrale in tanti settori e questo dev'essere un motivo di soddisfazione. È chiaro che questo richiede da un lato una maggiore organizzazione da parte nostra, e ce la stiamo mettendo tutta, dall'altro anche la responsabilità dei cittadini di gestire meglio i loro movimenti, i loro spazi e i loro tempi, per fare in modo che le tante cose si possano combinare. Su questo aspetto specifico abbiamo un tavolo in prefettura proprio per fare in modo che le due cose possano coesistere con il minimo del disagio", ha aggiunto Manfredi sul contemporaneo svolgimento del Comicon alla Mostra d'Oltremare e del match Napoli-Salernitana, in programma sabato 29 aprile allo stadio Maradona alle ore 15.00.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manfredi: "Per festa scudetto spontanea c'è un problema di ordine pubblico. A giugno festa policentrica in tutti i quartieri"

NapoliToday è in caricamento