Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ozpetek cittadino onorario: "A Napoli mi sento a casa. Città inimitabile"

 

"Sono emozionato, non ho chiuso occhio sapendo della cerimonia di oggi". Ferzan Ozpetek non nasconde i suoi sentimenti subito dopo aver ricevuto la cittadinanza onoraria di Napoli. Il regista turco naturalizzato italiano si è innamorato della città nel 1981 quando fece da assistente a Massimo Troisi durante le riprese di Scusate il ritardo. "A Napoli mi sono sempre sentito a casa, è una città che accoglie tutti, mi colpisce la sua umanità. Ci sono delle somiglianze con Istanbul, ma Napoli non la paragonerei a nessun altro posto, è inimitabile". 

La consegna della cittadinanza è stata anticipata da una lunga lettera letta dall'attrice napoletana Luisa Ranieri, grande amica del regista di Napoli velata. Ozpetek non chiude la porte a un nuovo film in città: "Non in tempi brevi, ma un girno sicuramente. Sarà una scusa per restare qui più a lungo". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento