Dpcm, Buonajuto: “Non chiuderò strade e piazze, i sindaci non sono sceriffi"

Le parole del primo cittadino di Ercolano

Ciro Buonajuto

Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano e neo vicepresidente nazionale Anci (Associazione nazionale comuni italiani), è d'accordo con Luigi de Magistris nel criticare il Governo a proposito del recente Dpcm, che nelle intenzioni ha designato i sindaci come "organo di controllo" del distanziamento sociale nelle piazze.

Non chiuderò strade e piazze, chi pensa che l’ordine pubblico sia responsabilità dei sindaci non ha mai fatto l’amministratore locale”, ha dichiarato a Radio Crc nel corso di Barba&Capelli.

“Partiamo da un presupposto: un manuale contro il Covid non lo fornisce nessuno. Adesso è diverso, è assurdo che il Governo emani un Dpcm senza ascoltare i sindaci. Nella prima proposta era previsto un coprifuoco per strade e piazze dove ci sono assembramenti dando responsabilità ai sindaci con la polizia municipale. Chi ha proposto questa dinamica non ha mai fatto l’amministratore locale nemmeno per un giorno. Ben venga la proposta di Decaro e che le istituzioni parlino ascoltando i sindaci, in tal modo si raddrizza la rotta”, prosegue.

Buonajuto, poi, prende posizione contro i "sindaci sceriffi”: “Basta rispettare la legge e le competenze. L’ordine pubblico però non può  essere coordinato dal sindaco, non facciamoci prendere dalla fretta e dall’allarmismo: ognuno con le sue competenze. È molto semplice e si vada in questa direzione. Questa parola ‘pieni poteri’ o ‘sceriffo’ piace molto in campagna elettorale. Il sindaco ha un altro ruolo, non è il maresciallo di una caserma, svolge attività sociale e politica e guarda negli occhi le persone che durante il lockdown non potevano mettere insieme pranzo e cena e venivano a ritirare il pacco alimentare. In questa figura si consuma il rapporto con le persone e la visione della città per governare meglio con i problemi quotidiani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 18 al 22 gennaio (giorno per giorno)

  • Grave lutto per Salvatore Esposito: “Il Covid se l'è portato via”

  • Grave lutto scuote Napoli, muore 24enne incinta al quarto mese

  • Coronavirus, Campania zona gialla da lunedì 18 gennaio: l'indice Rt è inferiore a 1

  • Il gelo invade la Campania: arriva la prima neve su Napoli

  • Acqua, bicarbonato e limone: benefici e controindicazioni

Torna su
NapoliToday è in caricamento