Google, omaggio per il 180mo anniversario della Napoli-Portici

Il motore di ricerca della casa di Mountain View oggi apre con un doodle dedicato alla prima ferrovia italiana

Un omaggio alla storica ferrovia Napoli-Portici viene oggi da Google, a 180 anni dalla sua entrata in funzione. La prima ferrovia italiana è infatti protagonista del "doodle" della casa di Mountain View: un treno stilizzato a vapore con sullo sfondo il bellissimo golfo di Napoli.

I doodle di Google

I doodle sono versioni particolari e modificate del logo del noto motore di ricerca, visualizzate nella sua home page. Appaiono in occasione di particolari eventi e festività o ricorrenze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Napoli-Portici

La linea Napoli-Portici, inaugurata il 3 ottobre 1839 nel Regno delle Due Sicilie, era a doppio binario e aveva la lunghezza di 7,25 chilometri. Le stesse officine di Pietrarsa nacquero quattro anni dopo come indotto dell'ambizioso progetto ferroviario. Sabato 5 ottobre verrà celebrata anche in presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del ministro delle Infrastrutture Paola De Micheli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento