«Non entrate nel locale perché napoletani»

La discriminazione in una discoteca di Ibiza. Vietato l'accesso ad una coppia di turisti

Cacciati dal locale perché napoletani. È accaduto ad una coppia di fidanzati e ad alcuni loro amici mentre erano in vacanza ad Ibiza. A raccontare la storia sono stati proprio loro. Si sono sentiti "mortificati e umiliati" quando, dopo il controllo dei documenti all'ingresso, è stata negata loro la possibilità di entrare nel locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il fatto è accaduto dinanzi ad altre persone, senza una motivazione. Il sospetto è che ci sia stato un ordine generale di impedire l'accesso alla struttura di persone provenienti da una determinata area geografica. Una discriminazione che ha indignato i protagonisti e non solo. A raccontare la denuncia dei giovani è stata l'edizione online de “Il Mattino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio al Castello delle Cerimonie in tv? Arriva il chiarimento

  • Lutto nel cuore di Napoli, muore a 30 anni l'attore O' gemello

  • Le statue di Palazzo Reale: la storia degli otto re del Pebiscito

  • Uomo investito mentre attraversa sulle strisce pedonali: la scena ripresa dalle telecamere (VIDEO)

  • I 5 migliori ristoranti di pesce di Pozzuoli

  • Quindicenne investita, la verità nella scatola nera dell'auto. Il 21enne: “Sono distrutto”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento