rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023

Di Virgilio: "Sogno di aprire in America. Ho portato il presepe in tutto il mondo"

"Sogno di aprire in America". A rivelarlo è Genny Di Virgilio, noto maestro presepiale di San Gregorio Armeno. Di Virgilio, ai microfoni di NapoliToday, ha parlato della sua storia e di come questa grande passione sia nata - seguendo le orme del padre - quando era appena un ragazzino.

Tutto nasce quattro generazioni fa quando nel lontano 1820 i suoi bisnonni costruivano i santi nelle campane delle chiese. Poi il nonno riportò la tradizione del presepe napoletano ispirato al ‘700 a Napoli, quindi il papà Rosario si specializzò nei presepi napoletani con la colonna spezzata e la scenografia in sughero detta scoglio.

Genny rappresenta la quarta generazione e ha ripreso i lavori dei suoi nonni, creando i pastori napoletani nello stile del Settecento, realizzando anche statuine che rappresentano i personaggi dell’attualità e dello spettacolo.

La tecnica utilizzata è quella della tradizione: la testa interracotta è realizzata a mani, mani e piedi sono in legno, gli occhi di cristallo, corpo in fil di ferro ricoperto di canapa, la stoffa dei vestiti è seta ricamata di San Leucio.

L’idea di realizzare delle statuine dedicate a personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport, della politica è nata negli anni ’90 quando ci fu Tangentopoli. Genny e suo padre hanno proposto questa novità, partendo da Antonio Di Pietro, e negli anni hanno creato sempre nuovi personaggi.

Video popolari

Di Virgilio: "Sogno di aprire in America. Ho portato il presepe in tutto il mondo"

NapoliToday è in caricamento