rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità

Covid, De Luca: "La situazione in Campania comincia a preoccupare. Serve campagna di massa per terze dosi"

Il Presidente della Regione ha fatto il punto della situazione nel corso della consueta diretta social del venerdì pomeriggio

"Per il Covid la situazione comincia ad essere preoccupante. Oggi il dato in Campania è di oltre 650 nuovi positivi, con un tasso oltre il 5%. E' un dato che deve preoccupare. Ormai da due settimane stiamo registrando una tendenza all'aumento positivi. La metà di queste persone non sono vaccinate. Quelli che vanno in ospedale o in terapia intensiva sono quasi tutti non vaccinati. Ma per un 50% registriamo anche positivi tra vaccinati con due dosi. Questo vuol dire che dobbiamo prepararci ad una campagna di vaccinazione di massa per la terza dose. In Italia ed in Campania stiamo utilizzando quasi esclusivamente Pfizer e in parte anche Moderna". Così il Presidente della Regione Vincenzo De Luca, nel corso della consueta diretta social del venerdì pomeriggio, ha fatto il punto della situazione sull'emergenza Covid e sulla campagna vaccinale in Campania.

"Vanno mantenuti comportamenti di prudenza, con l'uso della mascherina sempre, al chiuso e all'aperto. Ora ci avviamo verso una stagione complicata come l'inverno. Fra dicembre e gennaio dobbiamo vaccinare tutto il personale scolastico. E rischiamo anche una sovrapposizione tra problemi Covid e quelli legati all'influenza. Abbiamo già quasi completato la terza dose per gli ospiti delle Rsa e stiamo somministrando le terze dosi per il personale sanitario. Per quanto riguarda i bambini, invito le famiglie a vaccinarli contro l'influenza, altrimenti rischiamo che alcuni di loro debbano essere ricoverati in ospedale, con possibile promiscuità tra bambini e pazienti Covid. Dobbiamo prepararci ad essere più responsabili. Oggi non abbiamo ospedali congestionati, ma proprio perchè la situazione è sotto controllo, dobbiamo fare in modo di non entrare in una situazione di grave emergenza", ha proseguito il Governatore.

"In altre parti d'Europa cominciano ad emergere nuove varianti e se non abbiamo la copertura rischiamo di avere un'emergenza sanitaria. E' bene guardare in faccia la realtà e non nascondere la testa sotto la sabbia. Ieri, durante dei controlli, è stata fermata a Capodichino una famiglia inglese, con bambini, tutta positiva. Attualmente sono ospitati presso la struttura del Covid center all'Ospedale del Mare. Quando in Gran Bretagna abbiamo una diffusione ormai enorme di contagi e così in altri Paesi d'Europa e del Mondo, è evidente che questo problema prima o poi arriva in Italia. Per questo dobbiamo preoccuparci per tempo. Nelle prossime settimane dobbiamo riprendere la campagna di vaccinazione. Ai cittadini chiedo di darci una mano per un problema che nelle prossime settimane rischia di essere delicato, per le scuole aperte e per tutte le nostre famiglie. La quinta ondata è ormai evidentemente alle porte. Evitiamo che porti a chiudere nuovamente il nostro Paese", ha concluso De Luca. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, De Luca: "La situazione in Campania comincia a preoccupare. Serve campagna di massa per terze dosi"

NapoliToday è in caricamento