rotate-mobile
Attualità

Covid, De Luca: "Dalla Cina arriva un piccolo campanello d'allarme"

L'appello del presidente della Regione ai cittadini campani: "Il virus corre, le varianti corrono. Facciamo qualche tampone in più ed indossiamo la mascherina quando ci sono gli assembramenti"

"Il mio invito alle persone fragili, agli anziani, è a vaccinarsi, a farsi la quarta dose insieme con la vaccinazione anti-influenzale. In Cina sono stati individuati 31mila positivi Covid. Rispetto alla popolazione cinese è una cifra banale, ma è un piccolo campanello d'allarme perchè quello che succede in Cina arriva in Europa con un mese e mezzo, due mesi di ritardo. Auguriamoci di no questa volta, anche perchè abbiamo alle spalle una campagna di vaccinazione molto importante che abbiamo fatto in Italia, nonostante i 'no vax' e l'opportunismo di Fratelli d'Italia e della Lega per un anno e mezzo. Abbiamo, quindi, una protezione importante, ma stiamo attenti perchè il virus corre, perchè le varianti corrono". Così Vincenzo De Luca, nel corso della consueta diretta social del venerdì pomeriggio, ha parlato anche della situazione relativa al Covid.

Il presidente della Regione Campania ha invitato ancora una volta i cittadini a mantenere alcuni accorgimenti contro il virus: "Per quanto possibile, manteniamoci prudente. Come vedete in qualche caso, l'unico che individuate con la mascherina è il presidente della Regione Campania! Non fa niente, io continuo a dare l'esempio. Nei luoghi di assembramento, nei luoghi al chiuso, ci avviciniamo alle feste, i cenoni, un po' di prudenza: facciamo qualche tampone in più ed indossiamo la mascherina quando ci sono gli assembramenti. Non è un grande sacrificio, ma un elemento di prudenza non guasta". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, De Luca: "Dalla Cina arriva un piccolo campanello d'allarme"

NapoliToday è in caricamento