rotate-mobile
Attualità

Covid, De Luca: "Oggi numero positivi enormemente superiore ad un anno fa. E' un annuncio di quanto accadrà in autunno"

Il presidente della Regione ha fatto il punto della situazione in Campania nel corso della consueta diretta social del venerdì pomeriggio: "Dobbiamo essere responsabili e preoccuparci oggi per i prossimi mesi"

"Abbiamo avuto una piccola ripresa del contagio. Credo sia giusto invitare i nostri concittadini a non avere un atteggiamento di sottovalutazione. Quello che vedo io è che si sta diffondendo un clima di questo tipo. Abbiamo intorno a noi tante persone positive, è quasi uno slalom quello che dobbiamo fare per evitare il contagio. Però, tutto sommato, non abbiamo patologie pesanti, ricoveri in terapia intensiva, quindi non è un grande problema. Ora io credo che sia anche fondata questa osservazione. In larghissima misura le persone che si contagiano non hanno grandi sintomi. Però stiamo attenti, perchè noi abbiamo oggi un numero di positivi che è enormemente superiore ai positivi che avevamo un anno fa. Il numero di contagiati resta estremamente elevato e questo deve preoccuparci perchè ovviamente è un annuncio di quello che può succedere dopo l'estate. Se oggi abbiamo questo numero di contagi, è prevedibile che in autunno avremo una situazione delicata. Puoi anche avere un Covid che ha meno sintomi, ma se i numeri si moltiplicano per dieci, cominceremo ad avere anche ricoveri e situazioni pesanti". Così il presidente della Regione Vincenzo De Luca ha fatto il punto della situazione in Campania nel corso della consueta diretta social del venerdì pomeriggio.

Il governatore ha invitato nuovamente i cittadini campani alla prudenza relativamente alle misure di prevenzione del Covid: "Vi prego di non avere atteggiamenti di superficialità. E' inutile ripetere che siamo tutti stanchi e che abbiamo voglia di respirare e vivere, che l'economia deve ripartire. Siamo tutti in questo stato d'animo. Ma abbiamo il dovere di essere in ogni caso responsabili e di preoccuparci oggi per l'autunno. Non è piacevole fare questi richiami, ma è doveroso. Dovunque dovessero essere assembramenti o riunioni ed eventi al chiuso, indossiamo la mascherina, anche se il governo nazionale dice che non è obbligatorio. Indossiamola sui mezzi di trasporto, sui traghetti, sugli aerei, negli eventi festivi. Registriamo tanti contagi quando ci sono feste e manifestazioni. A volte diventa inevitabile. Per quello che ci è possibile, cerchiamo di avere un po' di prudenza, nelle situazioni che almeno sulla carta ci sembrano più delicate e pericolose". 

"Avremo una stagione di boom turistico, con un'onda di turisti che si sta riversando sul nostro paese. Avremo soprattutto una presenza forte di turisti provenienti dalla Germania e quindi un ingresso forte in Italia della variante Omicron 5, che è molto in diffusa in Germania dove è arrivata dal Portogallo e ormai sta dilagando nel resto d'Europa. Quindi ci sarà una stagione importante a livello turistico, ma inevitabilmente anche di rimescolamento sociale", ha concluso De Luca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, De Luca: "Oggi numero positivi enormemente superiore ad un anno fa. E' un annuncio di quanto accadrà in autunno"

NapoliToday è in caricamento