rotate-mobile
Mercoledì, 30 Novembre 2022
Attualità

De Giovanni, il Covid poi l'infarto: "Necessaria la prevenzione dopo la malattia"

Il noto scrittore napoletano ha raccontato la sua esperienza nel corso del convegno dal titolo "Covid, long Covid e rischio cardiovascolare", che si è tenuto a Napoli presso l'auditorium di Damor Farmaceutici

"Io ho contratto il Covid nel mese di febbraio e ho avuto poi, nel mese di luglio, questo infarto che è stato curato al Cardarelli in terapia intensiva dal prof. Mauro con grande competenza e immediatezza. Posso dire senz'altro che l'ipotesi di una prevenzione da attuare dopo la malattia, è assolutamente necessaria". Così lo scrittore Maurizio de Giovanni ha raccontato la sua esperienza personale intervenendo al convegno dal titolo "Covid, long Covid e rischio cardiovascolare", che si è tenuto giovedì 20 ottobre a Napoli presso l'auditorium di Damor Farmaceutici. 

"Saremmo pazzi tutti a dire che non cambia niente dopo il Covid, questa pandemia è un evento importantissimo che deve portare un cambiamento. Non deve portare paura o a limitazioni della vita ma a una nuova consapevolezza, altrimenti è la cosa peggiore che ci possa succedere. Fare in modo che è come se non fosse successo niente è folle. Non pessimismo, ma attenzione maggiore senz'altro sì. Io, se avessi avuto idea, quando ho avuto questa malattia, che poteva portare anche agli eventi che ne sono seguiti, avrei senz'altro posto in essere delle indagini su me stesso, un'attenzione maggiore, dei farmaci che potessero alzare un muro fra me e le conseguenze. Se la mia esperienza può portare ad una maggiore attenzione, sono felice", ha aggiunto il noto scrittore napoletano.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Giovanni, il Covid poi l'infarto: "Necessaria la prevenzione dopo la malattia"

NapoliToday è in caricamento