Sabato, 31 Luglio 2021

Crisi Anm, De Luca: "Comune scappa, a rischio centinaia di lavoratori"

"Se il Comune conferma la sua linea saranno a rischio centinaia di lavoratori dell'Anm". Prosegue il braccio di ferro tra Comune di Napoli e Regione Campania. Stavolta è il governatore Vincenzo De Luca a sferrare una stoccata verso l'amministrazione de Magistris: "La Regione paga gli stipendi di un'azienda che è di proprietà comunale - attacca De Luca - Fino a oggi, i due enti hanno messo la stessa cifra. Se il Comune smette di investire quei soldi vorrà dire che saremo costretti a fare una gara per assegnare il servizio di trasporto pubblico con la metà dei soldi. Ciò significa limiti al servizio e centinaia di lavoratori a rischio esubero". 

Nei giorni scorsi, il Comune di Napoli ha ribadito che aspetta dalla Regione un investimento maggiore. Di fronte a un muro contro muro, per i cittadini è diventato anche complicato comprendere da che parte sia la realtà e che rischi ci sono per il già zoppicante trasporto pubblico in città. Ciò che è certo è che la concessione all'Anm per il servizio scade a dicembre di quest'anno e se le parti non si avvicineranno il rischio di una privatizzazione del trasporto potrebbe diventare una realtà.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Crisi Anm, De Luca: "Comune scappa, a rischio centinaia di lavoratori"

NapoliToday è in caricamento