rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Attualità Somma vesuviana

Post-Covid, rischio di danni psicologici per gli adolescenti

L'esperienza di supporto di sei Comuni del Vesuviano racconta che il 70 per cento di chi chiede aiuto dopo la pandemia appartiene alla fascia dei giovanissimi

Non c'è solo un post-Covid medico, legato all'ambito respiratorio. C'è soprattutto un post-pandemia che ha aperto uno squarcio nel disagio della popolazione, soprattutto tra gli adolescenti. Sono interessanti e preoccupanti i dati che emergono da un'esperienza di supporto psicologico protata avanti da sei Comuni dell'area Vesuviana, con Somma capofila. 

Lo sportello attivato dall'Ambito di zona 22, denominato “Psicologi Emergenza Covid 2019", raccoglie 100 richieste di colloquio a settimana per le ansie comparse dopo lo scoppio della pandemia. Il 70 per cento di queste richieste arriva dagli adolescenti, costretti a rinunciare a due anni di scuola e altre attività sociali: “Da un’emergenza sanitaria, passata, siamo passati a un'altra situazione complessa dal punto di vista psicologico che colpisce soprattutto i giovani. - afferma il sindaco di Somma Vesuviana Salvatore Di Sarno - La fascia adolescenziale è stata duramente colpita dalla pandemia". 

Non mancano, però, conseguenze anche per trentenni e quarantenni: "I problemi più diffusi - prosegue Di Sarno - sono disturbi dell’alimentazione, una ricerca continua di evadere, resistenza ad uscire. Oggi, il team Psicologi Emergenza Covid 2019, continua la sua azione, è ancora attivo e svolge numerosi colloqui quotidiani con lo sportello d’ascolto. Ringrazio lo staff, quasi tutto al femminile ed anche l’assessore alle Politiche sociali, Rubina Allocca”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Post-Covid, rischio di danni psicologici per gli adolescenti

NapoliToday è in caricamento