Covid e crisi bombole d'ossigeno: l'idea di tre studenti d'ingegneria informatica

Hanno messo online un sito per il loro tracciamento e redistribuzione

Ansa

L'idea è di tre studenti di Ingegneria Informatica, iscritti all’Università Degli Studi di Napoli Federico II: in piena emergenza sanitaria, un sito web no-profit per tracciare le bombole d’ossigeno inutilizzate in Campania così da recuperarle e ridistribuirle a chi, causa Covid-19, ne ha davvero bisogno.

"Dopo i recenti servizi mandati in onda e diversi articoli di giornale riguardanti la carenza di bombole d’ossigeno - spiegano a NapoliToday - abbiamo creato un sito web no-profit per tracciare le bombole d’ossigeno inutilizzate sul suolo Campano e velocizzare la ridistribuzione. Chiunque abbia una bombola vuota, o comunque da restituire, può compilare il form dedicato sul nostro sito: facendo questo avremo traccia, con estrema precisione, dell’effettiva posizione delle bombole da comunicare a chi di dovere".

Il sito è già online ed è raggiungibile al link emergenzao2campania.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutto sulla dieta che ha restituito a Fiorello la sua forma smagliante

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Covid-19 e polmonite interstiziale, quando l’infezione colpisce i polmoni: l’intervista allo pneumologo

  • Cade dal balcone di casa: 40enne trasportata in gravi condizioni in ospedale

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

Torna su
NapoliToday è in caricamento