Studenti in piazza a Napoli e in Campania: "Siamo il futuro senza futuro"

Studenti in piazza in tutta la regione al grido di “Cambiare la scuola per cambiare il sistema"

Oggi gli studenti e le studentesse della Regione Campania scendono in piazza al grido di “Cambiare la scuola per cambiare il sistema". Il raduno a Napoli è fissato in Piazza Garibaldi alle ore 9,00. Previsto un corteo anche a Ischia, con partenza da Piazza Santa Restituta a Lacco Ameno.

“Scendiamo in 9 piazze da tutta la regione per ribadire che le lotte dei giovani contro i potenti della Terra non si fermano qui - dichiara Manuel Masucci, Coordinatore dell’Unione degli Studenti Campania - . Abbiamo idee chiare rispetto ad un ripensamento sull’alternanza e la sua regolamentazione, trasporti pubblici e diritto allo studio. La legge regionale sul diritto allo studio approvata a seguito delle manifestazioni di migliaia di studenti e studentesse nel 2005, è tutt’ora definanziata, il che si traduce in una rete di trasporti insufficiente ed inquinante, abbandono scolastico e luoghi della formazione non accessibili a tutti e tutte. Tra dispersione scolastica dilagante (al 19% in Campania) e accesso alla formazione limitato, al Sud sempre più giovani emigrano, abbandonando i propri territori. Ci dicono che siamo il futuro, ma (noi aggiungiamo) senza futuro".

La protesta a Ischia

"Oggi 8 novembre noi, gli studenti e le studentesse dell’isola d’Ischia, scenderemo in piazza perché non è possibile che solo un istituto possa vantare una sede creata per essere scuola. Abbiamo diritto a scuole sicure e spazi efficienti, non si possono fare orari assurdi per la mancanza di aule. Scenderemo in piazza perché non si può spendere un patrimonio per i trasporti privati o risparmiare poco o nulla per usare i mezzi pubblici ma inefficienti. Scenderemo in piazza perché la scuola è un ambiente democratico! Basta professori e dirigenti che dettano legge all’interno degli istituti, gli studenti e le studentesse hanno diritto di parola in ogni circostanza. Oggi, 8 novembre, noi studenti e studentesse isolane scendiamo in piazza, per la prima volta come scuole unite. Questo primo passo segna per Ischia un momento importante. Da oggi ogni studente e ogni studentessa isolana non si sentirà più sola, anche grazie al sindacato studentesco che ci supporta quotidianamente con interventi sul territorio. Siamo finalmente uniti e lo diventeremo sempre di più!”, affermano in una nota gli studenti e le studentesse di Uds Ischia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vento forte e temporali in arrivo sulla Campania: nuova allerta meteo

  • Venti forti e temporali su Napoli e provincia, prorogata l'allerta meteo

  • Allerta meteo e scuole chiuse: le ragioni e le possibili soluzioni

  • Cinzia Paglini è tornata a casa: lieto fine per l'artista napoletana

  • Allerta meteo per forte vento, scuole chiuse a Napoli il 12 novembre

  • Maltempo, via Imbriani chiusa: crolla un cornicione

Torna su
NapoliToday è in caricamento