rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Attualità

Covid, de Magistris: "A Napoli situazione ancora grave. Il bando medici? Amarezza"

Il primo cittadino aggiunge: "Non è ancora razionale ed efficace il funzionamento della medicina di territorio e l'assistenza domiciliare"

"La situazione a Napoli è grave anche se, come in tutta Italia, c'è una decrescita forte del contagio, ma la pressione sugli ospedali è ancora molto alta". Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, intervenuto a Skytg24, facendo il punto sulla situazione dei contagi da Covid-19 in città. "C'è un miglioramento - ha aggiunto de Magistris - ma è molto lento e bisogna dunque ancora mantenere la rigidità delle misure tipiche della zona rossa, quale è la Campania".

De Magistris ha sottolineato anche la sua "preoccupazione" ed "un senso di amarezza"  a proposito della scarsa adesione al bando della Protezione civile per reperire personale medico e infermieristico per la Campania. ''I numeri - ha proseguito il sindaco - mi fanno valutare negativamente il fatto che si sia aspettato fino a novembre per fare i bandi quando si sapeva benissimo che c'era una carenza di operatori socio-sanitari, di infermieri e di medici soprattutto anestesisti e rianimatori. Si è arrivati molto in ritardo e probabilmente a non far partecipare è anche lo stato di allarme che c'è in alcune strutture''.

Il sindaco ha infine evidenziato che "non è ancora razionale ed efficace il funzionamento della medicina di territorio e l'assistenza domiciliare che sono indispensabili per evitare la pressione sugli ospedali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, de Magistris: "A Napoli situazione ancora grave. Il bando medici? Amarezza"

NapoliToday è in caricamento