Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità

Coprifuoco, addio in tre tappe: Draghi al lavoro sul nuovo decreto

Oggi la cabina di regia ha posto le fondamenta per il nuovo provvedimento. Si lavora anche per il ritorno alla normalità di wedding e altri settori

Si è riunita quest'oggi la "cabina di regia" del governo che ha studiato il nuovo decreto sull'emergenza Covid-19. Si è parlato soprattutto dello slittamento e poi dell'abolizione del cosiddetto "coprifuoco", una decisione particolarmente attesa anche in Campania perché ulterioriore tassello nella lenta e necessaria ripresa delle attività economiche.

L'intenzione pare essere quella di posticipare l'orario del coprifuoco a partire da lunedì 24 maggio alle 23, poi un ulteriore step due settimane dopo (7 giugno) e infine l'abolizione dal 21 giugno. Necessario ora, per il varo, l'incontro con le regioni e poi il consiglio dei ministri.

La situazione del wedding

Nel nuovo decreto si attendono misure anche sui ristoranti e sui bar, sui centri commerciali e su altri settori come il wedding. La ripartenza del settore wedding (e festeggiamenti in generale) è prevista per il 15 giugno con nuovi protocolli che prevedono, negli eventi con un alto numero di invitati, la richiesta del green pass, ovvero il certificato di doppia vaccinazione, di guarigione o di tampone negativo.

Gli altri settori

Per le palestre invece si attenderà il primo giugno, così come per le piscine al chiuso. Si pensa invece di attendere ancora per i parchi divertimento, che dovranno attendere luglio perché attualmente si ritiene troppo rischiosa la gestione contemporanea di migliaia di persone, la gran parte dei quali giovanissimi e quindi molto probabilmente non ancora vaccinati. Il green pass potrebbe essere richiesto anche per partecipare ad altri eventi, sportivi o culturali, come spettacoli e concerti.

I parametri per i "colori" delle regioni

In corso anche valutazioni sui parametri per i colori delle regioni, quelli che prenderanno il posto dell'indice di contagio Rt. Anche su questo le Regioni dovranno esprimere un parere. Il monitoraggio di venerdì prossimo (ritenuto dal Cts quello pienamente attendibile per verificare il reale impatto delle riaperture sulla curva dei contagi) darà il sugello definitivo alle decisioni che saranno formalizzate dal Consiglio dei ministri nel nuovo decreto. Sul tema della modifica dei parametri si è espresso anche il governatore della Campania Vincenzo De Luca, il quale ha sottolineato di essere d'accordo se l'operazione è fatta con criterio e non tagliata su misura per delle regioni in particolare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coprifuoco, addio in tre tappe: Draghi al lavoro sul nuovo decreto

NapoliToday è in caricamento