rotate-mobile
Attualità Chiaia

Contrasto agli ormeggi abusivi a Mergellina, i controlli di polizia e guardia costiera

Un 61enne napoletano, con precedenti di polizia, è stato denunciato per deturpamento e imbrattamento di cose altrui, invasione di terreni o edifici e abusiva occupazione di spazio demaniale

Stamattina gli agenti del commissariato San Ferdinando e personale della Capitaneria di Porto - Guardia costiera di Napoli hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio e della verifica sulla regolarità degli ormeggi, finalizzato al contrasto dei fenomeni di abusivismo sul demanio marittimo nello specchio d’acqua antistante la zona di Mergellina.

Nel corso dell’attività, i poliziotti hanno rilevato che, su una banchina posizionata su un’area demaniale nei pressi della Rotonda Diaz, un uomo aveva posizionato 3 cabine di legno e, da una ricognizione effettuata dal II° Nucleo operatori subacquei della Guardia costiera, si è altresì accertato che aveva allestito un sistema di ormeggio completamente abusivo a cui erano ancorati ben 58 natanti, 30 dei quali sono stati rimossi dai rispettivi proprietari, mentre ai restanti è stato affisso un avviso recante l’obbligo di rimozione previa presentazione presso la Capitaneria di Porto.

Un 61enne napoletano, con precedenti di polizia, è stato denunciato per deturpamento e imbrattamento di cose altrui, invasione di terreni o edifici e abusiva occupazione di spazio demaniale secondo quanto previsto dal Codice della Navigazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrasto agli ormeggi abusivi a Mergellina, i controlli di polizia e guardia costiera

NapoliToday è in caricamento