Coronavirus, il pugno duro di De Luca: "Azioni forti contro gli assembramenti"

Così il governatore al termine della riunione con il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese e il capo della polizia Franco Gabrielli, a Roma

Vincenzo De Luca (Ansa)

"Si metteranno in campo nelle prossime ore azioni mirate in relazione ai fenomeni di assembramenti pericolosi e in relazione anche ai problemi relativi all'apertura dell'anno scolastico". È quanto ha annunciato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, il quale oggi ha partecipato ad un incontro con il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese e il capo della polizia Franco Gabrielli, a Roma.

"Si è concordato – ha proseguito il governatore – sulla necessità di mettere in campo forti azioni mirate per il rispetto delle ordinanze nazionali e regionali, e per il contrasto di comportamenti irresponsabili". "Senza la responsabilità e l'autodisciplina di ogni cittadino, i problemi sono destinati ad aggravarsi", ha aggiunto.

De Luca ha ringraziato il Ministro e il capo della polizia "per la sensibilità e la disponibilità mostrata anche in questa circostanza, ed ha espresso l'apprezzamento per l'impegno quotidiano delle forze dell'ordine nel nostro Paese".

Tra le varie cose nella riunione è emersa la necessità di un impegno straordinario delle polizie municipali, e si è deciso di convolgere anche l'Esercito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vietato uscire a Natale e a Capodanno fuori dal comune: "Non sarà possibile raggiungere i nonni"

  • Coronavirus, arriva l'annuncio: "La Campania è zona arancione"

  • Sindrome di Kawasaki (o simil Kawasaki): 5 i casi a Napoli

  • Le migliori dieci canzoni su Diego Armando Maradona: la classifica

  • Scossa di terremoto nella zona flegrea: l'evento sismico avvertito dalla popolazione

  • Campania zona arancione: ecco cosa si può fare

Torna su
NapoliToday è in caricamento