Concorsone bloccato: la Regione fa ricorso

Palazzo Santa Lucia ricorre al Consiglio di Stato per bloccare la sospensiva e far ripartire le prove

Si è scatenata una guerra di ricorsi per il maxi-concorso della Regione Campania, bloccato dal Tar con una sospensiva fino all'udienza pubblica del prossimo 6 ottobre. Adesso la Regione Campania ha dato mandato all'Avvocatura dello Stato di ricorrere al Consiglio di Stato, l'appello della giustizia amministrativa, per invalidare la sospensiva e far ripartire il concorso bloccato. Questa la nota di Palazzo Santa Lucia:

“In aggiunta ad analoghe iniziative comunicate dal Formez, dalla Funzione Pubblica e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Regione Campania ha dato mandato all’Avvocatura di ricorrere al Consiglio di Stato per chiedere l’immediata sospensiva dell'ordinanza della Quinta Sezione del Tar Campania che ha bloccato la procedura Ripam per il cosiddetto “Concorsone”, gestito dal Formez, per l’assunzione di 950 unità Categoria D presso le pubbliche amministrazioni della Campania. L’amministrazione regionale confida su una decisione positiva da parte del Consiglio di Stato, essendo, la procedura e le modalità di selezione del Concorsone, identiche a quelle attuate dal Formez per altri maxi-concorsi pubblici”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

  • L'Amica Geniale 2, le anticipazioni sugli episodi 3 e 4

  • SKY - Mertens-Napoli, Gattuso sponsor per il rinnovo del belga

Torna su
NapoliToday è in caricamento