menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intervista a Enrica (Vera Ratti) de Il Commissario Ricciardi: "Sarò una 'bastarda' di Pizzofalcone"

La giovane attrice napoletana vestirà anche i panni della Gioconda nella serie dedicata a Leonardo

Dopo il successo della sua Enrica, nella serie de “Il Commissario Ricciardi”, Maria Vera Ratti torna in tv nella serie dedicata a Leonardo, in onda da domani su Rai1. In particolare, vedremo la giovane attrice napoletana nella sesta puntata nei panni della Gioconda. Un lavoro particolare, questo su Leonardo, registrato totalmente in inglese.

Ma per la Ratti (che si è doppiata in italiano) nessuna difficoltà, così come ha spiegato in un’intervista a NapoliToday. “Per me è più facile in inglese perché essendo cresciuta in una scuola inglese, dove c’erano pochissimi italiani,  io fino a 13-14 anni parlavo solo inglese. In italiano parlavo solo con i miei genitori, per il resto la mia vita sociale era tutta in inglese. Per me è quasi una prima lingua”. E il napoletano? “Non ho dimenticato il napoletano (ride, ndr.). Ce l’ho, ce l’ho e in alcune cose si vede”.

Commissario Ricciardi: “Grande impegno corale”

Poi, sul grande successo raccolto da Il Commissario Ricciardi: “In questo lavoro ho imparato a non aspettarmi mai nulla. Quando sei dentro ad una cosa, e l’hai fatta, non è mai facile prevedere le reazioni esterne.  Però avevo una forte fiducia sull’impegno corale che è stato messo in questo lavoro e questa passione genuina – cosa rara- è stata percepita. Sapevo che non sarebbe piaciuta a tutti, ma sapevo anche che la gente avrebbe percepito questa grande coesione e l’amore per questo progetto. Sono contenta”.

Ma quanto si somigliano Vera ed Enrica? “Io ho trovato dei punti in comune. A me piace lavorare così: piace trovare un ponte che mi faccia empatizzare con il personaggio e soprattutto me lo faccia voler bene. Abbiamo punti in comune, ma siamo due ragazze cresciute in epoche diverse e dal punto di vista esteriore sembra che non abbiamo nulla in comune. Da un punto di vista interiore, invece, ci potrebbero accomunare la sensibilità, il modo di affrontare la vita. Oggettivamente, l’unico punto in comune è l’età, per il resto ci somigliamo poco. Anche esteticamente non ci somigliamo tanto”.

“Sarò una nuova ‘bastarda’ di Pizzofalcone”

Vera (così come vuol essere chiamata) ha preso parte anche alla terza serie de I Bastardi di Pizzofalcone, nella quale sarà una new entry. “Sono una nuova ‘bastarda’ che arriva a Pizzofalcone e si chiama Elsa Martini ed è di Torino. Infatti, è stato molto difficile girare a Napoli, la mia città, dove quando torno mi risale proprio la napoletanità in maniera esponenziale. E fare la torinese con mezza troupe napoletana è stata tosta. Questa ‘bastarda’ arriva a Pizzofalcone e, diciamo così, porterà molta controversia”.

Nei Bastardi, Vera incrocia nuovamente Serena Iansiti che nella serie veste i panni del medico legale Rosaria Martone, mentre nel Commissario Ricciardi è stata Livia, la sua rivale in amore. Una rivalità che, però, appartiene solo alla trama della serie. “Con Serena siamo molto amiche, c’è molta stima. Poi Serena, nella vita, è l’opposto di Livia. Siamo molto amiche e ci vogliamo molto bene”.

Un futuro “horror”

Nelle prossime settimane, come detto, la vedremo nei panni della Gioconda, ma Vera sta già lavorando ad un nuovo progetto. “Adesso sto lavorando ad un film americano, horror. Non posso dire ancora il nome perché non sappiamo se è quello definitivo. Si tratta, però, di un film horror che stiamo girando in Estonia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Esplosione ai Colli Aminei, distrutto un negozio

  • Cronaca

    Lite finisce nel sangue, uomo ucciso a colpi di cric

  • Cronaca

    Riaprono i negozi: "Pochi clienti e molte attività sono già fallite"

  • Cronaca

    Tragedia in metropolitana: uomo travolto da un treno

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento