Attualità San Ferdinando / Piazza del Plebiscito

Forze Operative Sud: il generale Giovanni Maria Iannucci cede il comando al generale Claudio Minghetti

La cerimonia a Palazzo Salerno

Cerimonia di avvicendamento al Comando delle Forze Operative Sud: a Palazzo Salerno, alla presenza del Comandante delle Forze Operative Terrestri, Generale di Corpo d’Armata Salvatore Camporeale, delle autorità militari e civili, il Generale di Corpo d’Armata Giovanni Maria Iannucci ha ceduto il comando al Generale di Divisione Claudio Minghetti.

Iannucci, nell’esprimere soddisfazione per la fiducia accordata dal Ministro della Difesa con il nuovo importante incarico, ha sottolineato il proprio rammarico nel lasciare il Comando delle Forze Operative Sud e la città di Napoli: "realtà preziose ed operose che molto danno al Paese e alla Difesa. Ha poi ringraziato il personale del COMFOP Sud e dei reparti dipendenti, per l’impegno ed i risultati conseguiti ed espresso la sua gratitudine per la collaborazione ricevuta nel breve periodo di comando".

Le unità del COMFOP Sud sono impiegate sul territorio nazionale a favore della collettività - come l’Operazione Strade Sicure e più recentemente a Caivano - oltre che nei teatri operativi fuori area. Il Comando delle Forze Operative Sud comprende le componenti Operativa e Territoriale, con competenze sull’Italia centro-meridionale e insulare. La componente operativa è composta da cinque Brigate pluriarma, deputate all’approntamento delle forze da impiegare nelle operazioni in Patria e all’estero, quella territoriale comprende quattro comandi regionali e opera nei settori alloggiativo, documentale, tecnico-amministrativo, del reclutamento e della ricollocazione nel mondo del lavoro. Inoltre, il COMFOP Sud ha la responsabilità del comando e controllo dell’Operazione “Strade Sicure” e “Terra dei Fuochi”, coordinando 5 raggruppamenti nel proprio settore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forze Operative Sud: il generale Giovanni Maria Iannucci cede il comando al generale Claudio Minghetti
NapoliToday è in caricamento