rotate-mobile
Attualità Poggioreale / Centro Direzionale Isola A3

"Il Centro direzionale di Napoli come l'Afghanistan dopo i bombardamenti"

La denuncia del segretario generale della Federazione Nazionale Lavoratori Giuseppe Alviti

Tra incuria e degrado, il Centro direzionale di Napoli è da anni al centro delle polemiche. Stamattina sul tema si è espresso, in un intervento radiofonico, il segretario generale della Federazione Nazionale Lavoratori Giuseppe Alviti.

"Dal giorno dell'inaugurazione sono passati tanti anni e di quel che doveva essere il rilancio socio-economico del centro periferico industriale di Napoli, con l'avvento del Centro direzionale, ben poco è stato fatto. Era stato promesso che si sarebbero trasferite alcune ripartizioni del Comune, poi gli uffici della Procura". "Posso garantire – è il parere di Alviti – che il Cd a oggi pare solo ed esclusivamente una cattedrale nel deserto, sottoposta a vandalismo”.

"Resta lo sconcerto con il quale si apprende di un'opera pubblica costosissima e strategica, lasciata al più completo abbandono. Un abbandono che non è solo fisico – conclude il sindacalista – ma che è soprattutto politico".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Centro direzionale di Napoli come l'Afghanistan dopo i bombardamenti"

NapoliToday è in caricamento