rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Attualità Arenella / Via Antonio Cardarelli

Cardarelli, protesta di medici e infermieri: "Siamo al collasso"

Una cinquantina di lavoratori dell'ospedale, iscritti alla Cgil, chiedono interventi straordinari per arginare il sovraffollamento della struttura: "Siamo pochi, non possiamo garantire la salute dei cittadini"

"Così non possiamo garantire la salute dei cittadini". Recita così la nota della Cgil Funzione pubblica che ha accompagnato il presidio di protesta di una cinquantina di medici e infermieri dell'Ospedale Cardarelli. "Sabato sera - si legge nel documento - si sono registrati 172 pazienti in area critica di emergenza. Una situazione che rappresenta il risultato di cause esterne e di cause organizzative interne. Una situazione vergognosa. Quanto sta accadendo al Cardarelli non garantisce la sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori e degli stessi pazienti, ma soprattutto lede la dignità dei cittadini, in un momento di fragilità, e la dignità degli operatori sanitari".

Il sindacato punta l'attenzione sui numeri: "Il dato di 172 pazienti rappresenta un ospedale di media grandezza con un numero ridotto di personale rispetto al reale fabbisogno. I carichi di lavoro determinano un'incapacità oggettiva di garantire la sicurezza, con gravi difficoltà assistenziali. Basti pensare che con il personale a disposizione, assistere per 5 minuti ogni paziente richiederebbe 14 ore di lavoro. Adesso basta, la misura e colma bisogna intervenire con provvedimenti eccezionali che siano all'altezza della gravissima situazione a partire dal concreto coinvolgimento dei due policlinici universitari con utilizzo dei tanti posti letto disponibili". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cardarelli, protesta di medici e infermieri: "Siamo al collasso"

NapoliToday è in caricamento