menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caporalato: video-appello di Catello Maresca, Alfonso Pecoraro Scanio e Salvatore Loffreda

Nell’Aversano e nella Piana del Sele boom di regolarizzazioni di lavoratori agricoli ed edili, ma i controlli restano fondamentali

In un video diffuso sui social il sostituto procuratore generale di Napoli Catello Maresca, l’ex ministro dell'Agricoltura e presidente della Fondazione UniVerde Alfonso Pecoraro Scanio e il direttore di Coldiretti Campania Salvatore Loffreda, commentano il boom di regolarizzazioni di lavoratori agricoli ed edili  registrato in particolare nell’area aversana e nella Piana del Sele.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Governo, se vuole contrastare la criminalità, deve guardare i risultati indiretti dell'attività di presidio del territorio e programmare un controllo stabile delle strade in periodi di raccolta e di intensa attività” propone Alfonso Pecoraro Scanio. “Questi controlli preventivi possono essere mirati a ottenere, non solo più rispetto della legge, ma anche molte regolarizzazioni” spiega il Sostituto Procuratore Generale di Napoli, Catello Maresca. “Abbiamo registrato un record di regolarizzazioni proprio perché le pattuglie chiedevano a tutti i lavoratori, del settore agricoltura e dell’edilizia, la documentazione delle proprie attività e la circolazione di gruppi di persone nei furgoni dei caporali era vietata per le limitazioni imposte dalle misure di contenimento” testimonia il direttore di Coldiretti Campania Salvatore Loffreda.

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento