Nuovo Dpcm, Conte: "Campania in area gialla, misure in vigore da venerdì"

Il Presidente del Consiglio ha presentato in conferenza stampa le nuove misure per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19

Campania in area gialla, secondo la suddivisione decisa dal Governo nell'ambito del nuovo Dpcm del 3 novembre. E' quanto annunciato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel corso della conferenza stampa tenuta a Palazzo Chigi per illustrare le nuove misure decise per fronteggiare l'emergenza da Covid-19, che entreranno in vigore da venerdì 6 novembre fino al 3 dicembre. 

"Il virus sta circolando in maniera violenta nelle ultime settimane, da noi e nel resto d'Europa. Dobbiamo necessariamente intervenire, per fermare la circolazione del virus, con misure differenziate e ben mirate. Con misure uniche su tutto il territorio nazionale, produrremmo un effetto doppiamente negativo. Per questo abbiamo suddiviso l'intera penisola in tre aree: gialla, arancione e rossa. Le misure entreranno in vigore da venerdì, per avere a disposizione un tempo congruo per predisporre ognuno le proprie attività. Se una regione, all'esito dell'adozione delle misure, dovesse rientrare in condizioni di stabilità per 14 giorni consecutivi in un rischio più basso, potrà essere assoggettata a misure meno restrittive", ha spiegato il Premier. 

"Non abbiamo alternative. Dobbiamo affrontare queste restrizioni per contenere il contagio. Dobbiamo tenere duro. Siamo già al lavoro per un nuovo decreto legge per l'erogazione di indennizzi in favore degli operatori economici colpiti da queste nuove misure, un 'decreto ristori-bis' con le stesse modalità di accredito del precedente su conto corrente bancario. Ci saranno adeguati stanziamenti. Con il Governo stiamo affrontando una battaglia. Ci aspettano mesi difficili", ha aggiunto Conte. 

Campania in area gialla, le misure

Divieto di circolazione dalle ore 22,00 alle 5 del mattino, salvo comprovati motivi di necessità. Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi. Didattica a distanza per scuole superiori. Riduzione della capienza del trasporto pubblico fino al 50%. Chiuse università, musei e mostre. Sono queste le principali novità destinate alle regione che rientrano nell'area gialla. 

Per quanto riguarda la Campania, attesa una nuova ordinanza regionale che confermerà lo stop alle attività in presenza nelle scuole, come già previsto in quella firmata lo scorso 30 ottobre. 

conte-2-2-2

conte-3-2-2

conte-4-2-2

conte-5-2-2

conte-6-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Tutto sulla dieta che ha restituito a Fiorello la sua forma smagliante

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • Covid-19 e polmonite interstiziale, quando l’infezione colpisce i polmoni: l’intervista allo pneumologo

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

  • Il Tar boccia il ricorso contro l'ordinanza regionale: le scuole restano chiuse

Torna su
NapoliToday è in caricamento