menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Psyche in un rendering Nasa

Psyche in un rendering Nasa

Al via la missione Nasa sull'asteroide "napoletano" Psyche

A scoprire l'insolito nucleo di nichel e ferro fu Annibale de Gasparis nel 1852, dall'Osservatorio di Capodimonte

Si chiama Psyche, è a 500 milioni di km dalla Terra ed è un asteroide "di interesse" per la Nasa, che nell'estate dell'anno prossimo lancerà una sonda per raggiungerlo (2026).

Ha una particolarità quel piccolo corpo celeste tra Marte e Giove: è un asteroide napoletano. Fu scoperto il 17 marzo 1852 da Annibale de Gasparis, astronomo all’Osservatorio di Capodimonte. De Gasparis era conosciuto in tutto il mondo: scoprì 8 asteroidi in quattro anni – a fronte degli altrettanti scoperti in Europa nei 50 anni precedenti – uno dei quali chiamò Parhenope.

E proprio Psyche, col tempo, si rivelò un asteroide unico come neanche il suo scopritore poteva immaginare: è composto non da roccia, ma quasi interamente da metalli, soprattutto ferro e nichel. Una situazione inedita che ha indotto gli scenziati a pensare potesse essere il nucleo di un pianeta rimasto esposto dopo aver perso – per qualche ragione traumatica – gli strati superficiali di roccia.

La Nasa, forse, riuscirà a capire un po' di più di quel misterioso corpo che una notte di 169 anni fa tenne svegli diversi napoletani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento