rotate-mobile

Riapertura Feltrinelli a Piazza dei Martiri: il libro e il rapporto con i lettori tornano a essere centrali (VIDEO)

Innovazioni digitali con un servizio whatsapp per potenziare il rapporto con il cliente, una sezione internazionale per accogliere anche i turisti e un vasto spazio dedicato ai bambini. Domani l'inaugurazione con Erri De Luca e Maurizio de Giovanni

Quando sei mesi fa la sede di Piazza dei Martiri del megastore Feltrinelli ha annunciato la chiusura per i lavori di restyling, qualcuno ha temuto che non riaprisse e, invece, la promessa è stata mantenuta. Domani dalle ore 19.30 il presidio dedicato ai libri più grande di Chiaia è pronata per accogliere i suoi clienti più affezionati. 

Oggi la libreria è in pieno fermento per sistemare le ultime cose perché vuole essere perfetta per coloro che hanno aspettato il suo ritorno. Qualcuno, scalpitando, già si affaccia sperando di poter entrare mentre stamattina la libreria presentare ai giornalisti le novità dopo la ristrutturazione.

La vera novità è che il libro ritorna a essere il protagonista assoluto. Niente più bar. Oltre a una sezione dedicata ai vinili, i prodotti dedicati all'audiovisivo sono ridotti.  Solo libri, libri, libri.

Le novità e la sezione dedicata a Napoli

Il fatto che il libro sia il protagonista assoluto è l'innovazione più grande con una vasta titolazione che conta circa centomila libri per rispondere alle esigenze di lettori di ogni età. 

Il nuovo design di piazza Martiri regala al libro una piena centralità, con la presenza a scaffale di 42.000 titoli dislocati lungo tutta la superficie di vendita. Tutto è pensato per guidare il lettore già dall'entrata con i consigli dei librai e i suggerimenti in base alla suddivisione per generi, settori e interessi.

Al tempo stesso ridefinisce il concetto di socialità, che trova espressione nella costruzione di percorsi di conoscenza e intrattenimento trasversali che ciascun lettore può intraprendere a partire dai propri interessi e preferenze.

All’ingresso il pubblico è accolto con il meglio della narrativa contemporanea, dalle novità nazionali e internazionali a best-seller e long-seller. Il percorso prosegue sui due piani dove si diramano le diverse “isole di cultura”, settori che intersecano i generi letterari con le passioni dei lettori.

Ogni sezione ha un collegamento con Napoli, i suoi autori, i suoi artisti. 

"Per noi era importante caratterizzare i punti della libreria sulla nostra città e sul nostro territorio. Abbiamo cercato di farlo a più livelli come dimostrano anche la libreria per bambini e il reparto dedicato i vinili con la sua proposta di 1200 referenze" dice Giovanni Gianantonio, direttore della sede di Chiaia. 

Il libro è centrale anche nei suoi incontri, con presentazioni e gruppi di lettura che si svolgeranno nella sala polifunzionale. Il calendario degli incotri ripartiranno a metà settembre e quelli che prevederanno maggiore affluenza si svolgeranno outdoor nei luoghi dove La Feltrinelli ha ormai creato collaborazioni e sinergie.

La sezione internazionale e il reparto pop

Il lettore deve sentirsi a casa e incontrare librai e altri lettori con cui confrontarsi dove anche i turisti devono essere accolti con libri tradotti e stampati  nella propria lingua. Infatti, al piano terra c'è l’International Bookshop, lo spazio di proposta con oltre 4.000  titoli interamente dedicato alla letteratura in lingua inglese, francese e spagnola, per tutti coloro che vogliono scoprire, o riscoprire, il piacere di “incontrare gli originali”: i lettori stranieri, gli appassionati delle lingue e delle loro sfumature intraducibili, per chi è cosmopolita nell’animo e chi sceglie di avventurarsi nelle storie - siano esse serie TV, film, podcast o libri - solo nella loro versione originale. Una novità che rende la Napoli letteraria, sicuramente più all'avanguardia rispetto ad altre realtà.

"Del resto queste mura è stata aperta ad autori internazionali come Saramago, Amos Oz, Daniel Pennac, Gore Vidal per cui quest'apertura verso il mondo è nel nostro DNA" afferma Gianantonio.

 Proseguendo si giunge alla sezione interamente incentrata sulla cultura Pop in tutte le sue varianti espressive: dal Manga al Fantasy al Comics. Pensato per i lettori più giovani (ma non solo) questo reparto accoglie anche i suggerimenti dei Booktoker e le classifiche dei libri che spopolano sulle piattaforme di TikTok e Wattpad.Inoltre, non manca l'assortimento giochi con 530 prodotti.

La libreria per Bambini e le innovazioni digitali

In questa nuova fase ciò che restano sono i 27 dipendenti che dal 2001 sono stati i perni della libraria e dei suoi lettori e gli orari prolungati (da lunedì al venerdì si chiude alle 21, mentre nel weekend la chiusura sarà alle ore 22).

Non si percepisce il digitale e le vendite online come sfide ma come opportunità per migliorare. Anzi, il digitale in questa riapertura potenzia il rapporto diretto con il pubblico. Potrebbe sembrare un ossimoro, ma con il supporto tecnologico l'interazione con il cliente diventa più vivo che mai con proposte per rendere più immediato e veloce il processo di acquisto: dalla presenza di casse self-check out che consentono di snellire le code alla possibilità di effettuare pagamenti in mobilità direttamente al libraio e la possibilità di pagare con gli smartphone.

 La tecnologia è al servizio anche dei consigli di lettura, grazie al servizio di Whatsapp che consente di restare sempre in collegamento con la squadra di librai di piazza dei Martiri per effettuare ordini e ricevere consigli sulle prossime letture.

Pensare ai lettori del futuro è la mission della libreria Feltrinelli. Seguendo le suggestioni di una libreria nella libreria, si allestisce al suo interno al piano -1 la Libreria dei bambini ospita oltre 7.000 proposte di lettura per i più piccoli, dagli 0 fino ai 12 anni: un’oasi perfetta per addentrarsi tra le storie e familiarizzare con tematiche importanti come l’inclusone, i diritti, la sostenibilità. 

La festa di apertura

Domani dalle ore 19.30 in poi Feltrinelli di Piazza dei Martiri apre i battenti con musica e gli incontri con gli autori,  voci del territorio e amici della libreria. Tra i nomi già confermati: Erri De Luca, Viola Ardone, Maurizio De Giovanni, Rachele Furfaro, Wanda Marasco, Titti Marrone, Valeria Parrella. Per tutta la serata sarà possibile scoprire la nuova Feltrinelli di piazza dei Martiri accompagnati dalle sonorità della Brand New Swing, una formazione di cinque elementi, voce, piano, batteria, sax e contrabbasso.

Video popolari

NapoliToday è in caricamento