Tpl, l'estate post-Covid di Anm: meno corse e meno linee fino a settembre

Un ulteriore taglio è in arrivo. Già molti i servizi sospesi con lo stop alle lezioni scolastiche

Si profila un momento difficile per il trasporto pubblico partenopeo. Per Anm infatti si avvicina il piano dei trasporti per l'estate, che partirà il prossimo 1 luglio. Due le tranche previste, la seconda dal 21 luglio al 1 settembre. In totale, dovrebbero esserci meno linee attive (233 anziché 250) e meno corse.

Un ulteriore taglio dato che Covid e sospensione dell'istruzione avevano già determinato una forte riduzione di servizi che non verranno ripristinati prima di settembre, quando si tornerà nelle aule.

Dovrebbero venire sospese come al solito le linee C12, C13, C33, C18 e 139, sostituite o accorpate. La Funicolare di Mergellina intanto dovrebbe essere sostituita da una linea, la 621, dato che resterà chiusa due mesi per mancanza di personale.

Inoltre, dal 1 luglio al 31 agosto sarà istituita la navetta 622, tra Capo Posillipo e Marechiaro con corse fino alle 18 ogni 30'.

I commenti: "Intere zone isolate"

Duro il commento di Nino Simeone, consigliere comunale presidente della commissione Trasporti, secondo il quale "così non si può andare avanti, bisogna garantire ai viaggiatori un servizio sostitutivo di trasporto pubblico. A Napoli ci sarà un sacco di gente che non andrà in vacanza e non avrà il trasporto pubblico”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fa il quadro della situazione Marco Sansone, del sindacato Usb. "Anche quest'anno – scrive – l'Anm taglia in modo importante il servizio estivo senza nessun confronto preventivo con i sindacati. Dal 1° luglio, infatti, verranno ulteriormente isolate intere zone della periferia di Napoli, già ampiamente denigrate dal servizio ordinario. Non viene ripristinato il servizio notturno e vengono limitare le cosiddette linee principali, costringendo così i cittadini a raddoppiare le attese sotto le cocenti fermate ed aumentando i carichi di lavoro per gli autisti. Tutto questo ancora senza alcuna comunicazione alla cittadinanza”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nome della presunta amante di Stefano De Martino dato in pasto ai media: "Questa ragazza è disperata"

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Addio a Mario Savino: era stato l'impresario anche di Gigi D'Alessio e Gigi Finizio

  • Il virologo su RaiTre: "Vi spiego perché il Covid ha 'perdonato' i festeggiamenti per la Coppa Italia a Napoli"

  • Musica napoletana in lutto, si è spento Luciano Rondinella

  • Addio ad un pezzo di storia di Napoli, chiude la Gelateria "La Scimmia": era aperta dal 1933

Torna su
NapoliToday è in caricamento