rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024

"Acqua secca", 'o Pacioccone ci spiega la bassa marea di questi giorni | VIDEO

I di Grazia vivono di mare da cinque generazioni. Alberto (detto 'o Pacioccone) ha già visto tante volte il fenomeno di cui tutti stanno discutendo in questi giorni

Alberto Di Grazia è un autentico luciano: gente di mare, da generazioni. Nel suo caso ben 5, che significa circa 3 secoli, in pratica dalla seconda metà del 1700.
Pescatori e barcaioli, un mestiere antico come l'uomo che ha resistito a epoche e trasformazioni, gli uomini della famiglia Di Grazia il mare di Napoli lo hanno nelle vene e nel cuore, e hanno dovuto conoscerlo da bambini perché è a mare che vivono.

Le tre ragioni della bassa marea

Alberto è una vera istituzione nel Golfo di Napoli, dove è conosciuto come 'o Pacioccone. Da poco superata la soglia dei 40 anni, occhi di mare, il remo glielo ha consegnato il padre, che lo aveva ricevuto da suo padre e così indietro fino al bisnonno, quando la rotonda di Santa Lucia era molto più indietro, in prossimità della Chiesa della Madonna della catena, come racconta Alberto.

Il fenomeno del mare che si abbassa la famiglia Di Grazia lo conosce bene: "Accade sempre di questo periodo, a febbraio", spiega Alberto. E aggiunge "È legato alle maree, ma la gente che non conosce il mare di Napoli si impressiona sempre e parla di acqua secca". "Ma il mare non secca, non può seccare. Mai", dice convinto Alberto. Di certo, però, anche lui ha notato - e già dallo scorso anno - che il fenomeno è più evidente e marcato: indica gli scogli e precisa che si tratta di circa 30cm più del solito. "Tra una decina di giorni però sarà tutto come prima".

Video popolari

"Acqua secca", 'o Pacioccone ci spiega la bassa marea di questi giorni | VIDEO

NapoliToday è in caricamento