Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Matrimoni annullati o rinviati, è crisi: “Difficile accettare di sposarsi con la mascherina”

Al Governo vengono chieste regole chiare per tornare presto alla normalità

 

Tra i comparti più colpiti dalla pandemia, dal punto di vista economico, c’è sicuramente il mondo delle cerimonie e sopratutto quello del wedding. Tanti, infatti, sono stati i matrimoni, le comunioni ed altre feste rinviate o addirittura annullate a causa del lockdown. Oltre alla paura di contagiarsi, a giocare un ruolo fondamentale anche il rifiuto di dover affrontare forse uno dei giorni più belli della propria vita preoccupandosi di mascherine, guanti, igienizzanti, distanziamento e tutte le altre precauzioni con le quali abbiamo convissuto negli ultimi due mesi.

NapoliToday ne ha parlato con Emanuele Mammola, patron di Villa Taurinus, che ha avuto un primo pensiero proprio per coloro che hanno dovuto rinunciare alle cerimonie: “Abbiamo registrato il timore dei clienti, l’incertezza di sapere se il matrimonio si sarebbe potuto svolgere nel giorno programmato”. “Per noi è stato un lavoro enorme – ha spiegato – Abbiamo dovuto ricollocare molte cerimonie, ma questo non vuol dire che nei prossimi anni, insieme a quelli ancora da fissare, diventeranno il doppio”.

Difficile accettare di sposarsi con la mascherina

Mammola, inoltre, spiega come la pausa forzata abbia determinato un effetto domino che ha coinvolto diversi settori legati al wedding: dalla ricerca di una casa alle bomboniere, dal viaggio di nozze al servizio fotografico. Ma festeggiare con le mascherine è possibile? Su tale questione il proprietario della villa di Pozzuoli ha le idee chiare: “Se qualche nostro cliente è disposto a rispettare le norme attuali per noi non ci sono problemi. Però, a mio avviso, è difficile accettare l’obbligo di portare una mascherina sul volto nel giorno del proprio matrimonio”.

Non manca, infine, una critica al Governo: “Il Governo, secondo me, ha sbagliato a voler trattare tutte le categorie imprenditoriali allo stesso modo. Dal Governo ci aspettiamo che possa mettere in campo delle linee guida per una rapida ripartenza. Non vogliamo più regole confuse, ma chiarezza per tornar alla normalità nella nostra vita privata e in quella professionale”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento