storia di napoli

  • Il Bellini, risorto dalle ceneri del vecchio teatro

  • Il liberty di Villa Casciaro, la dimora del pittore

  • Palazzo Donnaregina, dove il Madre rende omaggio all’arte contemporanea

  • San Pasquale a Chiaia, voto di Carlo di Borbone per la nascita dell’erede

  • La Stazione di Mergellina e il lampadario donato a Margherita di Savoia

  • Palazzo Calabritto, sede del Napoli dei tempi d’oro

  • A Napoli anche la comunità luterana ha il suo luogo di culto

  • Piazza Sannazaro, a fine Ottocento c’era ancora il mare

  • Palazzo Firrao, che il Cardinale Filomarino salvò dalla furia di Masaniello

  • “Quello strano oggetto a forma di chitarra”: la storia del bidet, Savoia contro Borbone

  • Santa Teresa a Chiaia, nata a due passi dalla spiaggia

  • San Giovanni delle Monache: da uno dei suoi chiostri è nata l’Accademia di Belle Arti

  • Via Caracciolo e la statua equestre che ha dato nome alla Rotonda

  • Porta Nolana, la più vicina al mare

  • San Pietro ad Aram, dove il fondatore della Chiesa celebrò la prima messa

  • Palazzo Partanna, l’altra dimora della duchessa di Floridia

  • La Certosa di San Martino: luogo sospeso tra fede, arte e cultura

  • Santa Maria della Sapienza, un capolavoro "chiuso per restauro"

  • Fontane del Seguro, obelischi ma anche abbeveratoi

  • Palazzo San Teodoro, stile pompeiano alla Riviera di Chiaia

  • Palazzo Cellamare: dove vissero (tra gli altri) Casanova, Goethe e Caravaggio

  • Il cavaliere di Toledo, un pezzo di metropolitana in superficie

  • Girolamini: in un solo luogo chiesa, quadreria e biblioteca

  • San Giorgio Maggiore e l’affresco “nascosto”

  • Cippo a Forcella, i resti antichissimi delle mura greche