lingua napoletana

  • Cannaruto, roseca-cucchiara o alliccapiatte: sai qual è la differenza?

  • Dialetto napoletano, perché la sveltina si dice "basulella"?

  • Lingua napoletana: anguria, mellone o cocomero, qual è il termine giusto?

  • Le origini storiche della "sega spagnola"

  • Lingua napoletana, perché il coito si traduce con "sciammeria"?

  • Lingua napoletana, ecco la legge per promuoverla e difenderla: ci sarà anche un corso universitario

  • Si dice accortenza o accortezza?

  • La lingua napoletana e i termini di mare

  • Lo strano uso del superlativo nella lingua napoletana

  • A mandolino o a purtera: tutti i tipi di "lato b" nella lingua napoletana

  • Lingua napoletana, le origini della parola "rattuso"

  • Consiglio Regionale, concluso iter legge su lingua napoletana

  • L'origine della parola "scugnizzo"? E' nel gioco della trottola

  • Da dove nasce l'espressione "tene e' recchie e' pulicano"?

  • Le filastrocche scabrose della tradizione napoletana

  • Lingua napoletana, come nasce l'espressione "mamma d''a saletta"?

  • Colella: "Racconto la storia di Napoli in 2.500 detti popolari"

  • La proposta all'Unesco: riconoscimento della lingua napoletana

  • Dialetto napoletano: le origini greche della "pucch..."

  • Lingua napoletana: perché chi è fortunato "ten o' mazz"? Lo spiega Ippocrate

  • Lingua napoletana: perché le donne di facili costumi si chiamano "zoc..."?

  • Totò e l'internazionalità della lingua napoletana: carnacuttaro, pizzicagnolo e cassadduoglio

  • DIZIONARIO NAPOLETANO - Il termine "paraustiello" e le sue origini

  • "Lingua Napoletana insegnata nelle scuole": la proposta di Borrelli

  • Una legge regionale per tutelare il napoletano: l'idea del consigliere Borrelli