Universiadi a rischio, in Regione scalpitano: "Ora accelerare"

Un tavolo di coordinamento tecnico si è riunito negli uffici della Regione Campania. Bisogna stipulare subito le convenzioni. Stabilite riunioni settimanali

Si è riunito oggi negli uffici della Regione Campania un tavolo di coordinamento tecnico sulle Universiadi per un esame delle principali questioni organizzative ed amministrative legate all'evento sportivo. Al tavolo, accanto al commissario straordinario per le Universiadi, Luisa Latella, il delegato CUSI Lorenzo Lentini e a Raffaele Pagnozzi, delegato dal CONI, e i capi di gabinetto di Comune di Napoli e Regione Campania, Attilio Auricchio e Sergio De Felice. Lo comunica il Comune di Napoli. Nel corso della riunione, si è convenuto di accelerare al 
massimo i tempi per la stipula delle convenzioni tra la struttura commissariale, il Comune di Napoli e la Regione Campania, individuate come stazioni appaltanti. Si è inoltre stabilito, nel solco di una stretta e condivisa collaborazione istituzionale, che il tavolo si riunirà ogni venerdì per 
esaminare l'iter ed il cronoprogramma delle procedure. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento