Utrecht-Napoli, le parole dei protagonisti

All'interno le dichiarazioni di Mazzarri, Cavani e Yebda

Le dichiarazioni dei protagonisti di Utrecht-Napoli:

Mazzarri: "Sono dispiaciuto, con una vittoria oggi, al San Paolo, poteva bastare il pareggio con lo Steaua. Sarà una finalissima e la giocheremo nel nostro stadio sperando di vincerla tutti insieme. Sampdoria e Juventus sono state eliminate, noi, invece, possiamo passare ancora il turno. Speriamo di concludere il girone nel migliore dei modi. Giochiamo un bel calcio, belle trame, palla a terra, ma dobbiamo crescere ancora per pensare in grande. Non mi sono piaciute le disattenzioni difensive, bisogna migliorare in questi frangenti e curare i dettagli. Abbiamo avuto tante occasioni e un pizzico di sfortuna. Lavezzi ha accusato più degli altri il freddo".

Cavani: "Peccato per le tante occasioni sprecate, ma comunque torniamo a casa abbastanza soddisfatti. Accontentiamoci del pareggio, ci giochiamo tutto in casa con lo Steaua, ma adesso pensiamo al Palermo, per me sarà una partita speciale, è stato un pezzo importante della mia vita. Il rigore? Ci siamo messi d'accordo io e Hamsik. Abbiamo dimostrato di essere una squadra vera".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Yebda: "Abbiamo fatto una bella partita. Siamo andati sotto 3-1 e siamo stati bravi a reagire. Non era facile, potevamo addirittura vincerla. Comunque è un buon risultato. Adesso ci giochiamo tutto con lo Steaua. Gli errori in difesa? Dobbiamo migliorare, ma le colpe non sono mai di un solo reparto. Fisicamente stiamo bene e adesso pensiamo già al Palermo".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

Torna su
NapoliToday è in caricamento