Calcio Napoli, la squadra chiede il ritiro? L'indiscrezione

Ora sarebbero i giocatori a voler andare in ritiro per meglio preparare la prossima gara di campionato, sabato al Friuli contro l'Udinese

Consci di aver deluso finora le aspettative dei tifosi, i calciatori del Napoli sarebbero ora intenzionati a chiedere un ritiro anticipato per preparare la prossima partita, in programma sabato 7 dicembre a Udine contro i friulani. Dopo aver fatto scoppiare il caso "ammutinamento" rifiutando il ritiro post Napoli-Salisburgo, ora sarebbero i giocatori azzurri a spingere per il ritiro a Castel Volturno. L'indiscrezione è svelata da Repubblica.

AncelottiOut: spopola l'hashtag

I calciatori avrebbero riconosciuto le proprie responsabilità. Oggi giornata intensa a Castel Volturno, dove andrà in scena un serrato confronto tra il tecnico Carlo Ancelotti e i componenti della prima squadra. In quest'occasione il capitano Lorenzo Insigne potrebbe formalizzare la richiesta ad Ancelotti. Sarebbe anche un modo per appianare le tensioni tra società e squadra, culminate con le multe comminate dal patron De Laurentiis. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

Torna su
NapoliToday è in caricamento